Argentina, alla riscoperta della cucina siciliana e mediterranea

Ristoworld Italy e Circulo Siciliano de Santa Fe hanno instaurato un rapporto di collaborazione e partenariato sul fronte della difesa, conoscenza e valorizzazione della cucina siciliana, del made in Italy e del buon cibo

Riscoprire la cucina siciliana e mediterranea e aiutarla a rimanere protagonista oltre oceano e, in questo caso, in Argentina. È questo – si legge su La Sicilia – il filo conduttore dell’iniziativa Ristoworld per l’Argentina che dalla scorsa settimana vede, in collegamento streaming, chef e professionisti della ristorazione in cattedra per dare lezioni alla comunità di siciliani in Santa Fe.

Ristoworld Italy e Circulo Siciliano de Santa Fe hanno instaurato un rapporto di collaborazione e partenariato sul fronte della difesa, conoscenza e valorizzazione della cucina siciliana, del made in Italy e del buon cibo. L’idea, scaturita da Gina Aloisio, responsabile eventi di Ristoworld e progettata dal fondatore di Ristoworld, lo chef Andrea Finocchiaro, ha subito trovato il placet da parte di Giuliano Ovando Salemi, originario di Rosolini e presidente del Circulo Siciliano di Santa Fe e da Marcello Proietto di Silvestro, presidente di Ristoworld Italy.

“L’idea – spiegano gli organizzatori a La Sicilia – è quella di tenere alto il nome del buon cibo siciliano e, infatti, saranno realizzate in diretta alcune ricette con piatti tipici dell’Isola, quali la parmigiana e la caponata, gli involtini di spaghetto alla Gattopardo, il falsomagro, il cannolo alla ricotta”.