Anche la Grecia a caccia dei pensionati italiani: benefici e agevolazioni fiscali

Per Il Giornale è “un guaio per l'Italia, che sembrava avere archiviato l'emergenza sulle pensioni erogate all'estero, con un numero sempre minore di ex lavoratori in uscita dal territorio nazionale"

Oggi su Il Giornale si legge della caccia europea ai pensionati italiani. Di cosa si tratta? “Ora ci si mette anche la Grecia, affine per clima e stile di vita, a spingere i pensionati italiani (ma anche quelli tedeschi) a traslocare oltre confine. Facevano già gola al Portogallo, che li attira da anni con agevolazioni fiscali speciali. Ma anche alla Bulgaria, alla Tunisia, alla Romania. Ora la Grecia ha deciso di entrare in competizione con gli altri e si appresta a varare un regime fiscale molto competitivo”.

Per Il Giornale è “un guaio per l’Italia, che sembrava avere archiviato l’emergenza sulle pensioni erogate all’estero, con un numero sempre minore di ex lavoratori in uscita dal territorio nazionale”.

“Una legge in via di approvazione ad Atene prevede una aliquota unica sulle entrate da pensione del 7% per i cittadini comunitari che decideranno di trasferirsi nel Paese. Niente per chi è stato residente in Grecia per cinque anni negli ultimi sei anni. Il beneficio fiscale vale 10 anni”.

Il quotidiano milanese spiega che il prelievo fiscale avverrà una volta all’anno e le domande di ammissione andranno fatte entro una data da definire.