2 GIUGNO | Francesca Alderisi (FI): “Fiera di essere italiana” [FOTO]

La senatrice di Forza Italia ha partecipato alla tradizionale Parata del 2 giugno ai Fori Imperiali: “Questa è la festa di tutti, di ogni italiano, ovunque si trovi nel mondo”

“In questo giorno così speciale per la nostra amata Italia, ho voluto partecipare fortemente alla tradizionale Parata del 2 giugno ai Fori Imperiali, dopo due anni di assenza a causa della pandemia, rappresentando con orgoglio tutti i miei cari italiani nel mondo. Oggi più che mai, il mio cuore batte tricolore insieme al vostro. Fiera di essere italiana!”. Queste le parole della senatrice Francesca Alderisi (FI), eletta in Nord e Centro America, che oggi ha assistito alla Parata in occasione del 76° anniversario della Repubblica alla presenza del Capo dello Stato, Sergio Mattarella, e delle più alte cariche.

“Questa è la festa di tutti, di ogni italiano, ovunque si trovi nel mondo. Oggi ci stringiamo idealmente attorno a coloro che hanno scelto di porsi al servizio della collettività e che sfilano in questa data rappresentando le varie componenti dell’Italia dedicate alla sicurezza, alla difesa e alla protezione di popolo e istituzioni”, ha affermato la sen. Alderisi al termine della rivista che ha visto sfilare complessivamente cinquemila persone, tra personale militare e civile.

“Il ritorno in presenza delle celebrazioni per la Festa della Repubblica ai Fori Imperiali – ha aggiunto Alderisi – racchiude il desiderio di ripartenza dopo un biennio in cui il nostro Paese ha dovuto affrontare un’emergenza senza precedenti. Proprio per questo, quale rappresentante in Senato degli italiani del Nord e Centro America, quest’anno ho voluto celebrare il 2 giugno in Italia, a Roma, per simboleggiare la vicinanza e l’attaccamento alla Patria di tutti i nostri connazionali oltre confine”.

La parlamentare eletta all’estero ha infine aggiunto: “Ringrazio e mando i miei più sentiti auguri per una buona Festa della Repubblica al personale diplomatico di Ambasciate e Consolati da cui ho ricevuto tanti inviti per le celebrazioni di questa data, con la promessa che ci vedremo presto durante una lunga serie di incontri con le comunità italiane oltreoceano”.