Europee, Alessandra Mussolini show: ‘Alfano e Meloni? Pecoroni’ (FOTO e VIDEO) – di Ricky Filosa

Gianfranco Fini? Un “pennellone”. Angelino Alfano diventa “Alfango”, un “traditore, ancora più di Fini, perché ha approfittato del momento di difficoltà di Silvio Berlusconi”. Ne ha per tutti Alessandra Mussolini, intervenuta martedì 13 a un incontro elettorale targato Forza Italia a Cerenova, alle porte di Roma.

Mussolini è candidata alle Europee per la circoscrizione dell’Italia centrale. “Berlusconi mi ha chiamato il giorno prima della chiusura delle liste e mi ha chiesto di candidarmi”, racconta.

La sala è gremita. Non ci sono posti a sedere per tutti, ma l’incontro è comunque molto “intimo”: circa un centinaio le persone presenti.

Alessandra ripercorre, a modo suo, le tappe che hanno portato alla scissione del PdL. “Due scissioni: la prima con quel pennellone di Fini, che ha complottato con Napolitano per far cadere Berlusconi. E poi quella con Alfano, un traditore. Lui, Lupi, Lorenzin, sono tutti dei miracolati da Berlusconi”.

Nessuno sconto nemmeno per Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, “una mezza schiappa” che ha abbandonato il PdL e ha fondato “un partitino”, e in occasione delle Europee “ha fatto un manifesto con una sua foto che pare Sharone Stone o Cameron Diaz. Stanno facendo accordi con la sinistra. Tutti loro, anche Alfango”.

Ad Alessandra Mussolini Fini e Alfano non piacciono proprio: “Mi hanno regalato due coniglietti. Li ho chiamati Alfano e Fini e li tengo a stecchetto. Fini è in terapia psichiatrica, è finito. Se lui si fosse mantenuto tranquillo adesso avrebbe avuto un’autostrada politica davanti a sé”.

In Italia è stata uccisa la democrazia, secondo l’esponente azzurra: “con Renzi abbiamo il terzo governo non eletto dal popolo, dopo quello di Monti e Letta”.

“Quando Berlusconi gridava al complotto aveva ragione. Funzionari europei, complice anche la Merkel, hanno voluto far cadere Berlusconi. Napolitano – sottolinea Mussolini – ha incontrato Monti sei mesi prima che Berlusconi cadesse!”.

Le elezioni europee? “E’ una campagna elettorale difficile, ma la portiamo avanti con coraggio. Il 20%? Spero che Forza Italia arrivi al 25%”. Come potete risollevare l’Italia? “Prima di tutto abbassando le tasse. E poi con il turismo, la nostra vera ricchezza, il nostro petrolio. Abbiamo posti meravigliosi e la migliore enogastronomia del mondo. Sono stata a Londra una settimana e dopo avere mangiato lì sette giorni consecutivi quasi quasi mi dovevo ricoverare…”.

Abbiamo dei tesori come i nostri monumenti, la nostra cultura, le bellezze naturali del nostro Paese? “Facciamoli pagare ai turisti. Sei francese? 50 euro. Sei cinese? 70 euro. Sei tedesco? 100 euro. Soldi che possono contribuire alle spese di manutenzione legate ai monumenti, ma anche ad abbassare le imposte municipali”.

Mussolini si dice contenta per essere candidata nell’Italia centrale. “Andiamo avanti, combattiamo. Stiamo facendo una bella campagna elettorale. Sulla scheda barrate il simbolo di Forza Italia, tanti avvoltoi non vedono l’ora che Berlusconi faccia flop. Non dobbiamo permetterlo”.

Twitter @rickyfilosa

NESSUN COMMENTO

Comments