Cuperlo, Renzi la smetta di interferire o “rischia di indebolire il Pd”

“Altrimenti ritiri le sue dimissioni”. Guardando alla formazione di un eventuale esecutivo, “al momento non mi pare ci siano possibilità” per un governo M5S-Pd

Gianni Cuperlo, Pd

Gianni Cuperlo ne è convinto: Matteo Renzi deve mettersi da parte, davvero però, e lasciare lavorare Maurizio Martina, altrimenti rischia di indebolire il Partito Democratico ancora di più.

Tornando sulla riunione dei renziani che si è svolta due giorni fa, Cuperlo ha detto: “Se Renzi ha cambiato opinione e ritiene di assolvere una funzione di direzione politica in parallelo al segretario rischia di indebolire il Pd e Martina. Se ha cambiato idea venga in direzione e ritiri le dimissioni”. “Martina ha bisogno dell’aiuto di tutti e mi auguravo che la durezza del risultato elettorale portasse a un atteggiamento diverso”.

Guardando alla formazione di un eventuale esecutivo, “al momento non mi pare ci siano possibilità” per un governo M5S-Pd. “Ho letto l’intervista a Di Maio ma non ci sono grandi elementi di novità. Noi abbiamo riconosciuto il successo elettorale delle forze che hanno vinto, abbiamo riferito al capo dello Stato, vediamo che accade”.

“Attualmente ci sono scelte strane che riguardano le strategie: considerare alternative l’alleanza con i Dem e quella con Lega, che hanno posizioni diametralmente opposte, mi sembra una mossa di difficile lettura. Se questo e’ un primo passo di Di Maio non mi sembra quello giusto”.

Comments