Consultazioni, Berlusconi a Di Maio: “Centrodestra non è coalizione artificiale”

Silvio Berlusconi dopo l’incontro con Casellati: "Noi non abbiamo potuto far altro che mantenere la nostra posizione, da parte nostra non sono mai stati messi dei veti nei confronti di nessuno, ma dei veti sono venuti a noi"

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, al termine delle consultazioni con la presidente del Senato Elisabetta Casellati ha detto: “L’onorevole Di Maio ha mantenuto la sua posizione di sempre, di non accettare un accordo con il centrodestra nella sua universalità, nei tre partiti che lo compongono. E ha tacciato il centrodestra di essere una coalizione artificiale. Credo che sia una cosa lontana dalla realtà”.

“Abbiamo avuto questo incontro con la presidente del Senato che ci ha confermato le dichiarazioni che erano state pubblicamente rilasciate dall’onorevole Di Maio che aveva avuto il precedente incontro: Di Maio ha mantenuto la sua posizione di sempre di non accettare la possibilità di un accordo con il centrodestra nella sua universalità, anzi ha parlato di un centrodestra artificiale”.

“Noi non abbiamo potuto far altro che mantenere la nostra posizione, da parte nostra non sono mai stati messi dei veti nei confronti di nessuno, ma dei veti sono venuti a noi”.

“Abbiamo le nostre idee su come potrebbe esser risolta la questione urgente del governo del Paese, non credo sia questo il momento per dichiararlo. Vedremo come avanzera’ la consultazione”.

“Domani dovevo andare a fare presenza in Molise. La presidente ci ha pregato di essere ancora disponibili per un incontro. Probabilmente effettuera’ un secondo giro di consultazioni. Naturalmente mi sono dichiarato disponibile”.

Comments