Primo semestre positivo per i formaggi italiani, export +3%

Relativamente all'export del semestre, emerge una crescita dei formaggi freschi (+14,1%), dei grattugiati (+6,2%) e della mozzarella (+1,3%)

L’Associazione italiana lattiero casearia (Assolatte) informa per l’export per i formaggi made in Italy nel primo semestre di quest’anno è positivo, nonostante la pandemia.

“Export positivo per i formaggi made in Italy con un primo semestre di quest’anno chiuso con un +3,0% in volume e un +0,8% in valore. Protagonisti della crescita dei volumi sono i formaggi freschi, mentre i Dop subiscono ancora gli strascichi del lockdown”.

Dal report emerge, relativamente all’export del semestre, una crescita dei formaggi freschi (+14,1%), dei grattugiati (+6,2%) e della mozzarella (+1,3%).

La stessa Associazione, secondo quanto si legge sull’Eco di Bergamo, sottolinea che “le performance del mese di giugno sono emblematiche perché sanciscono la ripresa dell’export formaggi, che, dopo i cali registrati nei mesi scorsi, registra un +6,0% in volume e +0,8% in valore”.