METEO | Aria più fresca al Nord, caldo africano al Sud

Qualche grado in meno lo si registrerà anche al Centro, mentre al Sud continuerà a fare tanto caldo, con picchi di 39/40 gradi in Puglia e Sicilia

Secondo ilMeteo.it nei prossimi giorni arriverà aria più fresca dal Nord Atlantico, che è riuscita a scalfire la granitica struttura dell’anticiclone Apocalisse4800 (il numero che sta ad indicare l’inusuale quota che ha raggiunto negli ultimi giorni lo zero termico, mai così alta).

Fino a venerdì l’atmosfera rimarrà instabile con altre occasioni per l’arrivo di temporali di forte intensità, specialmente al Nord, ma anche su parte del Centro.

Dove si svilupperanno i temporali si dovrà fare attenzione alla loro intensità, in quanto potrebbero essere spesso accompagnati da importanti grandinate e forti colpi di vento.

Oltre alle regioni settentrionali (quanto meno al mattino), nella giornata di oggi il maltempo interesserà anche il Centro, segnatamente gli Appennini e le coste adriatiche di Marche meridionali, Abruzzo e Molise in locale estensione anche al Gargano.

Dopo una parziale tregua nella giornata di giovedì, venerdì una nuova ondata di temporali e grandinate da Valle d’Aosta e Piemonte muoverà rapidamente verso Lombardia e Triveneto. In questo contesto le temperature al Nord torneranno nei range tipici del periodo, dopo quasi due mesi di costante sopra media; i valori massimi non supereranno i 31/32 gradi. Qualche grado in meno lo si registrerà anche al Centro, mentre al Sud continuerà a fare tanto caldo, con picchi di 39/40 gradi in Puglia e Sicilia.

Infine, per l’ultimo weekend di luglio la pressione potrebbe tornare ad aumentare un po’ su tutto il nostro Paese, preludio a una possibile nuova ondata di caldo africano.