LOCKDOWN REGNO UNITO | Console Generale Villani: “Consolato Generale resta aperto per garantire agli utenti i servizi consolari”

“Saranno invece chiusi per tutta la durata del lockdown i servizi in walk-in non emergenziali, ovvero autentiche di firme e di foto per i documenti di viaggio”, precisa il console generale

È in vigore da oggi, giovedì 5 novembre, su tutto il territorio del Regno Unito un nuovo lockdown, che, annunciato dal premier britannico Boris Johnson, sarà in vigore sino a mercoledì 2 dicembre.

Nell’occasione il console generale d’Italia a Londra, Marco Villani, ha inviato ai connazionali un messaggio nel quale annuncia, fra l’altro, che “in questa fase il Consolato Generale rimarrà aperto per garantire agli utenti i servizi consolari”.

Più nello specifico, spiega Villani, “gli appuntamenti già fissati si intendono confermati, salvo comunicazioni specifiche da parte dei singoli uffici direttamente agli interessati sulla eventuale necessità di ricalendarizzarli. Pertanto, se non riceverete comunicazioni via mail o per telefono, il vostro appuntamento sarà confermato”.

“Considerata l’attuale contingenza”, prosegue il messaggio del console, “chi sentisse l’esigenza di voler rimandare il proprio appuntamento a un’altra data potrà farlo scrivendo una mail direttamente all’ufficio competente. Nell’oggetto dovrà essere indicata la seguente dicitura “RICHIESTA DI RICALENDARIZZAZIONE DELL’APPUNTAMENTO – LOCKDOWN AUTUNNO 2020”. L’ufficio competente provvederà a ricalendarizzarlo alla prima data utile disponibile”.

Quanto alle “situazioni di reale e comprovata urgenza, il Consolato Generale è e sarà sempre aperto”, assicura Villani, “come lo è stato sin dall’inizio della pandemia. Per segnalare situazioni connesse con l’attuale emergenza sanitaria, potrete scrivere al nostro Ufficio di Assistenza Sociale (sociale.londra@esteri.it)”.

“Saranno invece chiusi per tutta la durata del lockdown i servizi in walk-in non emergenziali, ovvero autentiche di firme e di foto per i documenti di viaggio”, precisa il console generale. Come pure, “al fine di assicurare l’inserimento nel calendario degli appuntamenti le ricalendarizzazioni menzionate al punto 2), saranno sospesi, a partire da venerdì 6 novembre, i servizi di prenotazione per nuovi appuntamenti (centralino e PrenotaOnLine) per tutti i servizi”. Villani assicura comunque l’impegno del Consolato Generale “a ripristinare il sistema di prenotazione non appena possibile”.

“Per tutti coloro che hanno programmato viaggi verso il nostro Paese e non”, il console generale Villani invita infine “a valutare attentamente la reale necessità di detti spostamenti alla luce dell’attuale emergenza sanitaria e delle misure progressivamente più restrittive adottate dall’Italia, dal Regno Unito e dai Paesi di tutto il mondo”.

“Ci troviamo nuovamente ad affrontare le conseguenze di una situazione senza precedenti. Da parte mia e di tutti i dipendenti del Consolato Generale, assicuro il massimo impegno per cercare di alleviare il più possibile i disagi arrecati dall’attuale emergenza sanitaria”, conclude Marco Villani, rinnovando la sua “vicinanza a tutti coloro che sono stati più direttamente colpiti dalla pandemia”. (aise)