Lo spumante italiano è il più amato all’estero

L'Italia è il primo produttore al mondo di spumanti con una quota sul mercato globale del 27%, nonché primo esportatore. Parlano i numeri

Spumante, eccellenza italiana. La Prealpina riporta oggi i dati di Ovse-Ceves relativi al 2019. Numeri che parlano chiaro: “L’Italia è il primo produttore al mondo di spumanti con una quota sul mercato globale del 27%, nonché primo esportatore e primo al mondo per i vini con metodo Charmat o italiano”.

Secondi i due osservatori, “la produzione nazionale di vini spumeggianti è ancora cresciuta in Italia, attestandosi a 750 milioni di bottiglie. Poco oltre 200 milioni quelle destinate al mercato interno, mentre 550 milioni raggiungono i mercati internazionali. L’export si conferma la destinazione con la maggiore crescita, a parte la Germania che segna ancora un anno in calo (-8%)”.