LA LETTERA | Un lettore ci segnala una petizione in difesa della lingua italiana

“Sono un normale cittadino, da anni preoccupato per quanto sta succedendo col fenomeno degli anglicismi”. Promuoviamo e difendiamo la lingua italiana

Gentile redazione di ItaliaChiamaItalia,

sono un cittadino italiano residente all’estero da oltre 15 anni. Ho appena visto questo vostro articolo pubblicato alcuni anni fa:

Vi scrivo in merito per segnalarvi una petizione lanciata la settimana scorsa in difesa della nostra lingua (‘basta anglicismi nel linguaggio istituzionale’):

https://www.change.org/p/sergio-mattarella-basta-anglicismi-nel-linguaggio-istituzionale-viva-l-italiano-litalianoviva?recruiter=1085611607&utm_source=share_petition&utm_medium=copylink&utm_campaign=share_petition

Io sono un normale cittadino, da anni preoccupato per quanto sta succedendo col fenomeno degli anglicismi. Non faccio parte della petizione, ma sto cercando di aiutare i promotori. Sto cercando nel mio piccolo di promuoverla, per fare la mia parte in merito.

Spero che, se il problema preoccupa anche voi, possiate contribuire con la vostra firma e, altrettanto importante, col far girare la voce.

Vi ringrazio comunque per l’attenzione.

Cordialmente,

Carlo Marras, Londra – UK