Italia-Albania: firmato accordo su riconoscimento reciproco delle patenti di guida

La questione era stata oggetto di un breve scambio di battute tra Rama e Di Maio durante il trentennale dell'emigrazione albanese in Italia celebrato a Bari lo scorso 6 marzo

La ministra degli Esteri albanese, Olta Xhacka, ha firmato con l’ambasciatore italiano a Tirana, Fabrizio Bucci, l’accordo per il reciproco riconoscimento delle patenti di guida tra Italia e Albania. Lo ha annunciato la stessa ministra degli Esteri Xhacka su Twitter, diffondendo la foto della firma dell’accordo intergovernativo.

Anche il primo ministro albanese Edi Rama ha espresso soddisfazione per l’accordo, diffondendo tramite Facebook la foto della firma dell’atteso documento da parte di Xhacka e Bucci.

“Ecco la firma finale che chiude tutta la lunga procedura riguardo le patenti in Italia”, ha dichiarato Rama invitando i cittadini a fidarsi degli annunci da lui esternati. Gia’ nei giorni scorsi, infatti, in occasione della visita della scorsa settimana da parte della ministra Xhacka a Roma per incontrare il titolare della Farnesina Luigi Di Maio, il premier Rama aveva annunciato il raggiungimento dell’accordo sul riconoscimento delle patenti di guida albanesi in Italia.

La questione era stata oggetto di un breve scambio di battute tra Rama e Di Maio durante il trentennale dell’emigrazione albanese in Italia celebrato a Bari lo scorso 6 marzo. “Luigi, prenditi cura delle patenti di guida degli albanesi in Italia perche’ sono finte nei corridoi assolutamente unici della burocrazia italiana, da dove bisogna farle uscire in modo tale che loro possano guidare regolarmente perche’, come i napoletani, noi albanesi siamo molto disponibili a guidare anche senza patente”, aveva affermato nell’occasione Rama.