FARNESINA | Marco Alberti nuovo ambasciatore d’Italia a Nur-Sultan, Kazakistan

Marco Alberti nasce a Bukavu, Zaire, il 25 maggio 1972 e consegue la laurea in Giurisprudenza presso l'Università di Bologna nel 1996. Entra in carriera diplomatica nel 2000

A seguito del gradimento del governo interessato, la Farnesina rende nota la nomina deliberata dal Consiglio dei ministri di Marco Alberti ad ambasciatore d’Italia a Nur-Sultan, Kazakistan.

Marco Alberti nasce a Bukavu, Zaire, il 25 maggio 1972 e consegue la laurea in Giurisprudenza presso l’Università di Bologna nel 1996. Entra in carriera diplomatica nel 2000 e presta servizio come vice capo Segreteria del sottosegretario di Stato. Nel 2003 parte per la sua prima missione all’estero presso l’ambasciata d’Italia a Buenos Aires, Argentina, in qualità di vicario dell’Ufficio politico e capo dell’Ufficio stampa e comunicazione, per poi assumere le funzioni di console aggiunto a New York, Stati Uniti d’America, nel 2008.

Nel 2011 torna alla Farnesina presso il Servizio stampa e comunicazione istituzionale, dove rimane fino all’anno successivo, quando inizia a prestare servizio presso Enel S.p.A come responsabile Affari istituzionali internazionali, svolgendo azioni di supporto all’internazionalizzazione dell’azienda estese ad oltre 30 Paesi nel mondo e coordinando i rapporti con il ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale e le altre istituzioni. Da sempre focalizzato sui temi dell’innovazione e del rapporto pubblico-privato, ha partecipato a numerosi negoziati di natura multi-stakeholder, anche in qualità di Sherpa Enel nella Task Force Energy & Resource Efficiency del B20.

Ha inoltre svolto incarichi di docenza presso varie università italiane in materia di studi strategici, diplomazia economica e digital diplomacy. Dal 1° settembre 2021 è ambasciatore d’Italia a Nur-Sultan, Kazakhstan, con accreditamento secondario in Kyrgyzstan. Nel 2013 è stato nominato Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica.