Corsi di lingua italiana a Montreal, Nissoli (Fi) interroga Moavero

“L’interruzione di tali corsi sta provocando notevole disagio tra la Comunità italiana e danni nel percorso educativo dei ragazzi”

Anche l’On. Fucsia Nissoli, Forza Italia, come ha già fatto la sua collega Pd Francesca La Marca, annuncia di avere presentato un’interrogazione al ministro degli Esteri Moavero in seguito alle numerose richieste pervenute dai connazionali residenti a Montreal, per sollecitare una soluzione alla situazione di disagio delle famiglie italiane del Quebec dovuta al fatto che il PICAI ha interrotto l’erogazione dei corsi di lingua italiana all’improvviso a metà anno scolastico.

Per l’on. Nissoli l’interruzione di tali corsi “sta provocando notevole disagio tra la Comunità italiana e danni nel percorso educativo dei ragazzi”, infatti, oltre ai problemi connessi con la didattica, “l’apprendimento della lingua di origine è di particolare importanza per lo sviluppo psicofisico dei ragazzi”.

Nell’interrogazione, firmata da parlamentari di diversi schieramenti, l’on. Nissoli ha fatto anche rilevare che “l’interruzione dello svolgimento di tali corsi avrà evidenti ripercussioni sull’immagine dell’Italia in Canada” e per tutte queste ragioni la deputata eletta in Nord e Centro America auspica che si arrivi presto ad una soluzione della vicenda venendo “incontro alle esigenze degli studenti e delle famiglie italiane di Montreal”.