Videomessaggio Berlusconi: Nessuno potrà portarci via la nostra sovranità

Silvio Berlusconi in un videomessaggio si rivolge agli italiani, al suo popolo in particolare, per spiegare che la legge di stabilita’ "approvata con i nostri voti, contiene piu’ del 50 per cento delle riforme e delle misure che ci vengono richeste dall’Europa e ci consentira’ di mostrare ai nostri partner europei e ai mercati che l’Italia sa mantenere gli impegni, che fa sul serio". "Abbiamo onorato la fiducia che gli elettori ci hanno dato nel 2008. Mi sono dimesso per senso di responsabilita’, per senso dello Stato, per evitare un nuovo attacco della speculazione finanziaria. Non sono mai stato sfiduciato, pur contando sulla maggioranza sia alla Camera e al Senato". "Dobbiamo far fronte a una crisi che non e’ nata in Italia, non e’ nata sul nostro debito o sulle nostre banche, non e’ nata neanche in Europa. E’ una crisi che e’ diventata crisi dell’euro che non ha il sostegno che ogni moneta deve avere, come ad esempio il dollaro e la sterlina. Questo deve diventare la Bce, se vogliamo salvare l’euro e l’Europa".

Per il Cavaliere "è stato triste vedere che un gesto generoso e responsabile sia stato accolto con fischi e con insulti. Milioni di italiani sanno che abbiamo fatto tutto il possibile per i cittadini. Ringrazio gli italiani per l’affetto che ci ha permesso di raggiungere gli obiettivi", ha spiegato l’ex premier.

"Al credo politico del ’94 non sono mai venuto meno, fu quella una dichiarazione d’amore per l’Italia. La mia discesa in campo ha cambiato il Paese. Quell’amore e quella passione sono immutate per l’Italia", assicura l’uomo di Arcore, che da domani raddoppierà il suo impegno in Parlamento: "A quanti ieri hanno esultato per la mia uscita di scena dico con grande chiarezza che da domani raddoppiero’ il mio impegno nel Parlamento e nelle istituzioni per rinnovare l’Italia. Non mi arrendero’ finche’ non saremo riusciti ad ammodernare l’italia, finche’ non saremo riusciti a liberare l’Italia dagli egoismi". 

Ora, comunque, è tempo di lasciare da parte ogni faziosità: "Siamo pronti a favorire gli sforzi del presidente della Repubblica per dare subito al Paese un governo di profilo tecnico. Faremo il nostro dovere. Ma bisogna mettere da parte ogni faziosità”. Di certo "io non mi arrendo", sottolinea il Cav.

Il video messaggio registrato nel tardo pomeriggio a Palazzo Chigi dal premier dimissionario, Silvio Berlusconi, e’ stato trasmesso da Sky e da Rainews 24 proprio mentre il senatore a vita Mario Monti e’ a colloquio con il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, al Quirinale. 

NESSUN COMMENTO

Comments