Donald Trump parla in una intervista trasmessa da Fox News prima del Super Bowl. E a proposito dei rapporti con la Russia: “Se andrò d’accordo con Putin? Non lo so”. “Ma Putin è un assassino!”, dice il conduttore Fox. Trump non si scompone e risponde così: “Ci sono molti assassini. Da noi ci sono molti assassini. Cosa pensa, che il nostro paese sia così innocente?“. Il presidente Usa ha dunque citato i diversi errori degli Stati Uniti a partire dalla guerra in Iraq.

Certo è che “è meglio andare d’accordo con la Russia piuttosto che il contrario e se la Russia ci aiuta nel contrasto all’Isis, che è un impegno principale, e al terrorismo islamico nel mondo, è positivo”.

Trump nell’intervista punta il dito contro l’Iran che dimostra “una totale mancanza di rispetto per il nostro paese”. In seguito all’accordo sul nucleare, “è come se si fossero dati coraggio, seguono i nostri aerei, le nostre navi e hanno perso rispetto perché non possono credere che qualcuno sia così stupido dall’aver accettato un accordo come questo”.

Donald Trump, presidente Usa
Donald Trump, presidente Usa

Dunque Trump ancora una volta difende Putin pubblicamente. Ma non tutte le sue parole sono piaciute affatto al Cremlino, che si dice in “disaccordo” con l’affermazione del presidente Usa secondo cui l’Iran e’ “lo Stato terrorista numero uno”. Il portavoce del presidente Vladimir Putin Dmitri Peskov sottolinea: “Gli Usa e la Russia hanno posizioni divergenti su alcune questioni internazionali, ma questo non deve impedire i nostri sforzi nello sviluppo delle relazioni”.

Ma è con con Fox News che se la prende in realtà il Cremlino. Mosca considera “inaccettabile e offensivo” il linguaggio dell’emittente televisiva statunitense, che ha definito il presidente russo Vladimir Putin “un killer” e si aspetta di ricevere delle scuse. Così Dmitry Peskov, che diplomaticamente ha sottolineato come le scuse, dopo un fatto del genere, sarebbero “auspicabili”.

L’intervista con il leader della Casa Bianca Donald Trump di Bill O’ Reilly è già scandalo. A Mosca devono essersi rizzati i capelli di diversi diplomatici, alla diffusione di alcuni passaggi. Soprattutto quando il giornalista ha cominciato a mettere in discussione il capo della Casa Bianca su ciò che pensa di Putin. “Io rispetto Putin. In realtà, io rispetto un sacco di gente, ma questo non significa che io possa andare d’accordo con tutti”, ha detto Trump.

NESSUN COMMENTO

Comments