Sicilia, centrodestra a una svolta: Berlusconi pronto a dire sì a Musumeci [VIDEO]

Silvio Berlusconi vorrebbe Gaetano Armano candidato governatore alle regionali siciliane, ma sarebbe pronto a dire sì a Musumeci per il bene del centrodestra unito, in vista soprattutto delle politiche 2018

Silvio Berlusconi e Nello Musumeci

Sembra a una svolta la partita nel centrodestra in Sicilia. Secondo le ultime indiscrezioni Silvio Berlusconi sarebbe pronto a dire sì a Musumeci candidato del centrodestra unito – Fi, Lega e Fdi – in vista delle regionali siciliane di novembre. Il Cavaliere avrebbe deciso in questo senso proprio per mantenere il centrodestra compatto in vista delle prossime elezioni politiche, nella primavera del 2018.

Secondo fonti azzurre l’accordo sarebbe a portata di mano. Il leader di Forza Italia dovrà allora spiegare a Gaetano Armao, leader degli Indignati in Sicilia, che la situazione è cambiata e proporgli il posto di vicegovernatore. Il Cavaliere dovrà convincere Armao ad accettare il tandem con Musumeci. Se tutto filerà liscio, entro pochi giorni l’intese dovrebbe essere raggiunta e quindi ufficializzata.

Matteo Salvini, intervistato dal Corriere della Sera, non ha dubbi: “In Sicilia l’unico candidato che può vincere è Nello Musumeci, con un centrodestra allargato ma che tiene a distanza gli Alfano e i Cuffaro”. Secondo il capo delle camicie verdi “vincere in Sicilia sarebbe un grande segnale per il futuro, anche perche’ i 5 Stelle stanno dimostrando il loro nulla”.

Berlusconi, Salvini, Meloni

Intervistato dalla Stampa di Torino, Armao racconta di avere “esposto il mio progetto” a Berlusconi, “che vuole interpretare l’indignazione di una fascia importante dell’elettorato, fatta di quei ceti medi colti dalla crisi, dall’austerità e dall’insipienza dell’attuale giunta regionale di Rosario Crocetta. Insegnanti, bancari, medici, pensionati. E guardi, lo dico qui per la prima volta, che io Crocetta lo avevo anche votato”.

Al momento, in ogni caso, la situazione è in continua evoluzione. Nulla è ancora definitivo. Secondo il coordinatore Fi in terra siciliana, Gianfranco Miccichè, “sta prevalendo il buonsenso”. Voci di corridoio parlano di un ticket Musumeci-Gaetano Armao. “Non c’e’ nulla di deciso – spiega Micciche’ – Posso solo dire, dopo aver parlato con entrambi e anche col presidente Berlusconi, che sta prevalendo il buonsenso”.

Marco Falcone, capogruppo di Forza Italia all’Ars, in una nota dichiara: “Confidiamo che nelle prossime ore, grazie all’autorevole intervento del presidente Berlusconi, si giunga alla definizione e all’ufficializzazione della candidatura di Nello Musumeci alla presidenza della Regione Siciliana, quale sintesi di un arioso progetto di centrodestra, che con il ticket del professor Gaetano Armao coniughi all’esperienza e alla dirittura morale, la competenza giuridica e la sensibilita’ moderata”.

Insomma, nel laboratorio politico siciliano si starebbe pensando a un centrodestra unito. Sarà davvero così? Renato Brunetta, capogruppo Fi alla Camera, ci tiene a ribadire ancora una volta che le elezioni si vincono con i voti e “il centrodestra unito vincerà con qualsiasi legge elettorale”.

NESSUN COMMENTO

Comments