Sicilia, Miccichè: “Ok di Berlusconi su Alfano”, ma la partita è ancora aperta

Giorgia Meloni, “Fdi non è alleabile con il partito di Alfano. Altra cosa è l’ipotesi di liste civiche…”

Gianfranco Miccichè e Silvio Berlusconi

Elezioni in Sicilia sempre più vicine, Silvio Berlusconi scende in campo. Vede Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, e Gianfranco Miccichè, coordinatore di Forza Italia in Sicilia.

“Ho tenuto a ribadire a Berlusconi la posizione di FdI: in Sicilia, come a livello nazionale, vogliamo vincere con una coalizione seria e credibile. FdI – sottolinea Meloni in una nota – non e’ alleabile con il partito di Alfano, ma rimandiamo al candidato presidente ogni scelta su possibili proposte politiche civiche di ispirazione sul modello di quanto e’ accaduto in Liguria”.

“Nel corso della telefonata ho anche ribadito a Berlusconi che per noi l’unico candidato in grado di vincere in Sicilia e’ Nello Musumeci, persona competente, capace e onesta. E gli ho proposto di incontrarlo nella speranza che anche Forza Italia possa confluire su questa candidatura”, conclude Giorgia Meloni.

Micchichè da parte sua dopo l’incontro con il Cav, tenutosi ad Arcore e durato oltre quattro ore, sentito dalla agenzia Italpress si è detto “soddisfatto di essere riuscito a convincere Berlusconi ad allargare la coalizione ad Alternativa Popolare di Angelino Alfano“.

Il titolare della Farnesina però ancora ci sta pensando, sta valutando. Un atteggiamento che frena l’entusiasmo di Micciche’ e che invece torna a far sperare il Partito democratico. Il leader di Ap anche oggi ha sentito Lorenzo Guerini che segue da vicino tutta la partita siciliana.

Comments