Roma, se gli immigrati chiedono la carità armati di iphone

Santori (Fdi), “Inaccettabile che il governo Renzi, complice il silenzio della sindaca Raggi e del Movimento 5 Stelle, stia riempiendo Roma di centri per immigrati”

“Gli immigrati accolti in Via di Pietralata stazionano tutto il giorno, anche durante le ore serali e notturne, agli angoli delle varie vie del quartiere, in particolare tra Via Feronia e Via dei Durantini, e armati di iphone e di tanta noia fermano i passanti molestandoli con una questua continua. Anche qui si attendono aggressioni e molestie ai danni delle donne e dei bambini del quartiere prima di intervenire?”. Così Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia, che già ieri aveva lanciato l’allarme sull’apertura di questo ennesimo centro di smistamento aperto a Pietralata dalla Croce Rossa Italiana, dove sarebbero già arrivati 150 immigrati.

“E’ inaccettabile – prosegue Santori – che il governo Renzi, complice il silenzio della sindaca Raggi e del Movimento 5 Stelle, stia riempiendo Roma di centri per immigrati in quartieri già soffocati dalla carenza di servizi e dalla presenza soffocante di cittadini stranieri a carico dei servizi sociali del territorio. Senza dimenticare che questi centri continuano ad essere posizionati in luoghi incompatibili con la serenità dei residenti: nel tratto interessato c’è un’area ludica per bambini in Via Feronia, un asilo nido, una scuola dell’infanzia e una scuola elementare tra Via di Pietralata e Via Gaetano Giorgio Gemmellaro. Roma – conclude Santori – non può più tollerare questa che sta diventando una vera e propria occupazione del territorio fatta a tavolino dal Governo con la complicità dell’amministrazione grillina”.