Oscar, Sabrina Ferilli: a italiani manca spinta, Berlusconi dava ottimismo

"Gli italiani, quando sono messi nella condizione di correre, magari anche solo con una gamba, arrivano quasi sempre primi. Il problema e’ che non vengono messi nella condizione di correre. E’ questa credo la frustrazione piu’ grande, soprattutto di questo periodo… manca la spinta, che era quello che in un certo senso ha sempre avuto il Berlusconi politico e che hanno meno i politici di sinistra". Cosi’ Sabrina Ferilli parla della vittoria agli Oscar de La Grande Bellezza, di cui e’ interprete, e della situazione politica italiana in un’intervista a Ballaro’, in onda stasera su Rai3.

Berlusconi – prosegue Ferilli – "ha sempre dato la sensazione di un popolo che ce la poteva fare, di un riscatto possibile, di un ottimismo, di una possibilita’ di volare. I politici italiani di sinistra sono invece piu’ portati a puntare il dito su tutto quello che non va, quello che e’ estremamente grave". Poi, alla domanda se rimpiange il Cavaliere, l’attrice precisa: "No… se lo rimpiango io e’ la fine del mondo".

L’attrice parla anche del nuovo premier: "Penso che a livello politico il peggio sia passato – afferma -, certe forme di prepotenza, di casta, di corruzione, un certo modo di non fare, fanno parte del passato. Ora la vera e unica sfida e’ quella di riavviare l’economia. Renzi e’ il segretario del mio partito, mi piace, anche se io facevo parte di altra corrente… sono cuperliana… Di Renzi mi piace il brio, il coraggio, la forza anche fisica che ci mette. Alcune cose si sono talmente incancrenite che ci vuole proprio tanta forza per cambiare…Ed e’ una sua qualita’ preziosa".

Quanto alla politica fatta su internet, la Ferilli afferma: "Mi fa orrore, completamente orrore. Odio tutti questi tweet, che per leggere quello che pensa un politico io debba leggere un suo tweet…". Napolitano? "Bisognerebbe averlo per altri 200 anni, renderlo immortale. E’ un faro nella nebbia!". In un’ipotetica sfida Grillo-Berlusconi? "Mamma mia… non voterei!".

Comments