Italiani nel mondo, cresce la scarpa made in Italy in Cina

Si sa che fra le eccellenze italiane c’è anche la moda. "Shoes from Italy" è un’iniziativa – nell’ambito "Progetto 025" (promozione calzature, pelletteria e conceria) – nella quale viene presentato il meglio del made in Italy per quanto riguarda il settore delle calzature. Iniziativa che, dopo Tokyo, arriva a Pechinio. Fa parte del Piano di attivita’ transitoria per il 2012, approvato congiuntamente dalla Farnesina e dal ministero dello Sviluppo economico.

Per ‘Shoes from Italy’ è la 11esima edizione, una manifestazione che certamente ormai è diventata fra le più importanti a livello mondiale, una vera occasione di interscambio tra produttori italiani e acquirenti cinesi.

Il mercato fra Cina e Italia, per quanto riguarda il settore calzaturiero, e’ in forte espansione. Nel 2011 ha visto trend di crescita del 65,5 per cento in volume e dell’88,3 per cento in valore rispetto all’anno precedente. Dati che collocano l’Italia al secondo posto (dopo il Vietnam), tra i paesi fornitori di calzature della Repubblica Popolare. Ma al primo posto quando si tratta di calzature e prodotti di qualità: quelli targati Vietnam, infatti, sono prodotti destinati al largo consumo, mentre quelli italiani si rivolgono a una clientela medio-alta, che cerca la qualità e il design esclusivo.

NESSUN COMMENTO

Comments