Italiani in bici, lei ecologista e lui più pratico e sportivo

Nell’eterna sfida maschi contro femmine e’ la bicicletta il nuovo oggetto del contendere e a vincere pare essere il ‘sesso forte’. Un uomo su tre (31%) utilizza sempre o spesso la bicicletta, mentre le donne si fermano al 26%.  D’altro canto pero’, quasi 6 donne su 10 (57%) salgono in sella saltuariamente, una percentuale piu’ alta rispetto a quella degli uomini (48%). Le donne preferiscono maggiormente la citta’ (47%) con quasi 10 punti percentuali di differenza rispetto agli uomini, maggiormente predisposti a pedalare in periferia o in campagna (26%). E se il gentil sesso e’ piu’ sensibile ai vantaggi economici ed ambientali che l’andare in bici implica, i maschi prediligono maggiormente l’aspetto sportivo. A mettere tutti d’accordo e’ il kit ideale che ‘lui’ e ‘lei’ portano sempre con se’: entrambi ritengono irrinunciabile il proprio smartphone e scelgono come bevanda preferita, dopo l’acqua minerale, il the’ freddo.

I vantaggi dell’andare in bici? L’aspetto salutistico e’ il piu’ associato al mondo delle biciclette, in quanto pedalare rilassa e trasmette benessere interiore (43%), aiuta a fare una vita meno sedentaria (41%), a stare in forma facilmente e con gusto, in modo piacevole (40%). Le problematicita’ incontrate nell’andare in bicicletta? Ai primi posti compaiono l’imprudenza degli automobilisti (39%) e la mancanza di piste ciclabili e di corsie preferenziali in citta’ (27%). Da sottolineare, inoltre, le due “anime” della bicicletta: una legata piu’ al benessere, l’altra maggiormente rivolta all’ambiente.

E’ questo quanto emerge da uno studio promosso da Belte’, condotto attraverso 1000 interviste telefoniche su un campione casuale di persone che usano la bicicletta, in eta’ tra i 18-65 anni, per verificare le abitudini e le caratteristiche degli italiani che vanno in bicicletta.

Quante volte usano la bicicletta? Quasi 6 donne su 10 (57%) salgono in sella saltuariamente, una percentuale piu’ bassa rispetto a quella degli uomini (48%). I maschi italiani risultano essere piu’ abituati alle due ruote: il 31% di loro usa spesso o sempre la bici, mentre le donne si attestano al 26%. Il motivo principale per cui usano la bici? Se gli uomini (18%) sono coloro che la usano maggiormente per spostarsi in citta’ rispetto alla media nazionale (15%), le donne sono piu’ propense dei maschi a salire in sella per tenersi in forma (15%) e farsi una passeggiata al parco nel week end (33%).

Quanti chilometri percorre mediamente un ciclista? Se le donne sono piu’ abituate alle brevi distante, con il 73% di loro che percorre fino a 5 km (4 punti percentuale in piu’ rispetto alla media nazionale), gli uomini alzano la percentuale totale di coloro che percorrono mediamente in bici dai 5 ai 15 km. Dove si e’ soliti andare in bicicletta? Le donne preferiscono maggiormente la citta’ (47%) con quasi 10 punti percentuali di differenza rispetto agli uomini, maggiormente predisposti a pedalare in periferia o in campagna (26%). Il periodo dell’anno preferito per pedalare? Se la maggioranza sia dei maschi che delle femmine concordano sull’andare in bici solamente durante le belle stagioni, con percentuali che oscillano tra il 44% ed il 45%, il gentil sesso predilige maggiormente l’estate (21%), mentre il 17% dei maschi preferisce pedalare in primavera. 

Alla domanda su quale oggetto ritengono indispensabile avere con sé quando di e’ in bici, sia gli uomini che le donne mettono al primo posto il telefonino o lo smartphone, con una preferenza da parte del gentil sesso maggiore di ben 6 punti percentuali (49%). Se le donne sono piu’ sensibili dei maschi all’idratazione, ritenendo indispensabile portarsi con sé una bibita fresca (32%) piu’ degli uomini(30%), quest’ultimi sono i piu’ previdenti nel voler portare con sé un kit per riparare la propria bici. La bevanda preferita una volta scesi dalla bici? Dando per scontata la preferenza per la classica acqua minerale (87%) per entrambi i sessi, il dato maggiormente rilevante, soprattutto nei maschi, e’ che il the’ freddo risulta essere la seconda bevanda preferita, rappresentando l’alternativa principale, di gran lunga preferita a integratori e succhi di frutta.

Quali sono i vantaggi dell’andare in bici? Se l’ordine delle preferenze e’ pressoché uguale sia per gli uomini che per le donne, quest’ultime sono piu’ sensibili ai vantaggi economici e ambientali, mentre gli uomini si differenziano nel ritenere che l’andare in bici aiuti maggiormente a fare una vita meno sedentaria (29% contro il 24% delle preferenze femminili). Lo spirito maggiormente ambientalista delle donne emerge anche nella domanda “che cosa rappresenta per lei l’uso della bicicletta?”: sono quasi 10 (37% contro il 28%) i punti di differenza rispetto ai maschi alla voce “rispetto dell’ambiente”. Cifra sensibile e’ anche quella delle donne che associano la bicicletta al divertimento (12%). Gli uomini rispetto all’altra meta’ del cielo prediligono maggiormente il contatto con la natura (15%) e l’aspetto salutistico (22%) e sportivo (6%). 

Quali sono le problematicita’ incontrate nell’andare in bicicletta? Le donne sono piu’ preoccupate dei maschi dalla mancanza di piste ciclabili e corsie preferenziali in citta’ (29%), mentre gli uomini sono maggiormente preoccupati dalla mancanza di cicloparcheggi sicuri.

NESSUN COMMENTO

Comments