Europee, Berlusconi: ‘Grillo assassino. Renzi il nulla’

ROMA 14 MAGGIO 2014 MANIFESTZIONE ELETTORALE DI FORZA ITALIA NELLA FOTO SILVIO BERLUSCONI FOTO RAVAGLI/INFOPHOTO

Sono sempre più accesi i toni di questa campagna elettorale in vista delle elezioni europee. Si voterà domenica e mancano quindi pochi giorni per convincere gli elettori. Lo sa bene Silvio Berlusconi, che continua il suo tour mediatico, passando da una trasmissione televisiva all’altra.

Mercoledì il leader di Forza Italia sarà ospite di Bruno Vespa a “Porta a Porta”, mentre oggi ha partecipato a “L’aria che tira”, su La7, attaccando duramente Beppe Grillo e Matteo Renzi.

SONO ANCORA IN CAMPO” ”A me non importa nulla se sono oscurato o marginalizzato” dallo scontro a due tra Renzi e Grillo. ”Io sono ancora in campo, dopo che mi hanno riportato indietro perche’ sotto la guida di Alfano il mio movimento era sceso all’11,7% e con molta difficolta’ ho deciso di essere di nuovo in prima fila. Sono riuscito alle politiche a raddoppiare i voti e abbiamo anche vinto le elezioni, poi, invece, e’ uscita una differenza dello 0,7% con la sinistra che ha una professionalita’ a prendere i voti degli avversari”. ”Se riuscissimo ad avere il 21% sarebbe per noi un ottimo risultato perche’ sarebbe lo stesso risultato dell’anno scorso quando non c’era ancora stata la diaspora di Alfano e del Nuovo centrodestra”. In futuro “il centrodestra si unira’ perche’ se ci dividiamo perdiamo".

GRILLO ASSASSINO” "Quando Grillo esce dal copione a cui collabora Casaleggio viene fuori che e’ intimamente cattivo. Perche’ solo uno cosi’ puo’ dire che un cane deve essere vivisezionato. Ha un cane che si chiama Delirio ed e’ una cosa in cui ho ritrovato una certa coerenza", ha affermato Berlusconi, che poi ha aggiunto: "Grillo e’ conosciuto nel mondo dello spettacolo come uno che se non era pagato in gran parte in nero non faceva spettacoli. Vedere questo signore che fa il moralista in tv mi disturba".

Berlusconi ha anche ricordato che il leader M5S “è stato condannato per omicidio plurimo, è un pregiudicato e un assassino. E’ riuscito a scampare la prigione, ma non dovrebbe tornare su questi argomenti".  Il comico genovese "è un esperto nel non entrare in prigione: con colpa ha ucciso tre amici, è entrato in una strada in cui era scritto strada impraticabile. E’ stato condannato per omicidio plurimo colposo a 14 mesi, è un pregiudicato e un assassino”, ha ribadito il Cav, secondo il quale “le persone che votano Grillo cercano la vendetta e vogliono il sangue. Lui dice le stesse cose che diceva Hitler in campagna elettorale”.

Poi il guanto di sfida: "Se Grillo vuole facciamo una trasmissione aperta. Io porto testimoni che dicono che lui accettava i soldi in nero e la sentenza che lo condanna per omicidio plurimo".

“GOVERNO RENZI IL NULLA” L’uomo di Arcore non è per nulla soddisfatto del governo Renzi: ”Questo governo non ha ancora fatto una sola cosa condivisibile. Forza Italia è all’opposizione soprattutto di questa politica economica del governo".

"Favori tra me e Renzi non ce ne sono stati mai stati, c’e’ stato un fatto che non poteva non essere tale. Noi sapendo bene che questo paese, se non si cambia assetto istituzionale, non e’ governabile, abbiamo fatto un accordo. Ma dopo, senza che noi ne sapessimo nulla, il governo ha formulato una nuova riforma del Senato".

Secondo B “il presidente del Consiglio deve andare a Bruxelles e non muoversi piu’ finche’ non ottiene dall’Europa tre cose: la partecipazione dell’Ue alle operazioni in mare; capitali per le operazioni; la distribuzione in tutti gli Stati europei di coloro che hanno diritto d’asilo. Si va li’ finche’ non si ottiene questa cosa giusta".

“DOVREMMO RESPINGERE GLI IMMIGRATI” Sempre sul tema dell’immigrazione: "L’Europa deve assolutamente riconoscere che il fatto immigrati riguarda tutti gli stati europei, noi facciamo questa operazione Mare nostrum su cui non sono d’accordo perche’ le nostre navi dovrebbero respingerli e rimandarli indietro e invece li accogliamo e li teniamo qui e ci costano tra gli 800 e i 1000 euro ciascuno al giorno".

“COMMISSIONE D’INCHIESTA SU GOLPE” Berlusconi chiede una commissione d’inchiesta su quanto detto dall’ex ministro Usa Tim Geithner – che ha parlato di pressioni Ue su Washington nel 2011 per far cadere il governo Berlusconi -, ”dipende dal senso di democrazia di chi sta al governo. Le istituzioni italiane ed europee hanno girato la testa”. Una commissione d’inchiesta, aggiunge, ”anche al Parlamento europeo”.

“MARINA IN CAMPO? MAI DETTO” Marina in campo? “Non l’ho mai detto. Il mio movimento aveva una classe di vertice tra cui c’era Alfano e io ritenevo che lui potesse diventare il leader approvato dalla gente. In un Paese democratico il successore deve venir fuori da solo con le sue forze, devono essere le persone a scegliere". Il successore? ”Io sto rinnovando Fi, perche’ c’è una grande operazione che stiamo facendo”, ma ”non so se ci riusciremo, e’ molto difficile… Vogliamo istituire in Italia 12mila club, 12 mila community copiando quelle americane”.

“VACANZE IN SARDEGNA? VEDREMO…” ”Sto scontando una pena che mi impone di stare 4 giorni ad Arcore e 3 giorni a Roma e non posso uscire dalla Lombardia”. A chi gli chiede se quest’anno andra’ in Sardegna, l’ex premier risponde: ”Per ora no. Se avanzeremo una richiesta. Nel corso della campagna elettorale abbiamo avanzato delle richieste per andare in giro, ma ci sono state respinte”.

NESSUN COMMENTO

Comments