Brexit, ‘aveva ragione Berlusconi: l’Europa dovrà cambiare in fretta’

"Quanto accaduto in Gran Bretagna, con la vittoria della Brexit, cambierà per sempre la storia dell’Europa come l’abbiamo conosciuta fino a ieri, e cambierà le storie dei singoli Paesi che avevano scommesso sull’Unione. Questa Ue non funziona più, andrà rinnovata profondamente, e non dovrà più attendere terremoti come questo per porsi domande scomode e dare risposte decise e immediate”. Lo dichiara Nunzia De Girolamo, deputata di Forza Italia.

“Aveva ragione il presidente Silvio Berlusconi – continua – quando dal 2011 in poi ha più volte segnalato una costruzione instabile di questa Unione europea, un sistema bancario da rivedere, un rischio di repulsione da parte dei cittadini nei confronti delle istituzioni comunitarie. L’Europa dovrà cambiare, e farlo in fretta. Il rischio di un disamore verso l’idea di Ue dovrà essere arginato con lungimiranza e determinazione".

"#Brexit: una giornata certamente storica e molto preoccupante. La decisione dei Britannici di lasciare l’Europa è il frutto di molti errori fatti Bruxelles, errori che hanno molti padri. Una scelta in ogni caso di democrazia. Ora occorrono riflessioni e cambiamenti seri per non ipotecare definitivamente il futuro dell’Unione europea. Serve meno spocchia di istituzioni e politici europei e poi ascolto della gente". Lo scrive su Facebook Giovanni Toti, presidente della regione Liguria e consigliere politico di Silvio Berlusconi.

NESSUN COMMENTO

Comments