Tv: Una mamma imperfetta da web a Rai, arriva sequel

Mamma Chiara, la madre imperfetta in cui tante donne si sono riconosciute, conquista la tv. La serie diffusa online da maggio dal Corriere.it arriva infatti su Rai2 che dal 9 settembre trasmettera’ alle 21 sia la prima serie che, contemporaneamente al sito del quotidiano di via Solferino, anche la seconda. Un piccolo spazio quotidiano di 8 minuti che ha superato 1,2 milioni di streaming creando affezione e fans.

L’accordo, siglato tra Indigo Film, Rai Fiction e Rcs, per la realizzazione della seconda serie di Una mamma imperfetta e’ stato presentato oggi nella sede del Corriere della Sera, presente anche il direttore generale della Rai, Luigi Gubitosi. ”Abbiamo sperimentato un linguaggio diverso sul web – ha aggiunto il direttore del quotidiano Ferruccio De Bortoli -, si e’ creata familiarita’ tra gli utenti e i personaggi con una storia di intelligente leggerezza anche con un po’ di autoironia”. La web serie e’ diretta dal regista Ivan Cotroneo, autore di fiction di successo come Tutti pazzi per amore, Una grande famiglia. Proprio attorno alla famiglia ruotano gran parte delle sue storie. ”Mi piace scavare, entrare nella vita della gente – ha spiegato oggi – e credo che la famiglia sia l’impalcatura migliore attorno alla quale costruire qualcosa”.

Anche lui e’ rimasto positivamente sorpreso dai numeri dell’esperimento. ”Ma l’importante e’ averlo fatto, aver tentato questa strada – ha aggiunto -. E ora vorrei che quando sara’ trasmessa in Rai la chiave di lettura non siano i numeri”. Le riprese della nuova serie cominceranno a Roma il 5 agosto. Stesso format della precedente: 25 episodi di 8 minuti, in onda dal lunedi’ al venerdi’. Personaggio principale, Chiara, interpretato da Lucia Mascino, che affronta i problemi di una mamma moderna alle prese con il marito, i due figli, il lavoro. Sempre di corsa, in ritardo con ciascuno degli impegni quotidiani che l’attendono nonostante i suoi sforzi. Accanto a lei tre amiche, Irene, Claudia e Marta. Sul Corriere.it ha superato 1,2 milioni di streaming con durata media del contatto superiore agli 8 minuti. Centinai di genitori hanno inoltre accolto l’invito del quotidiano e hanno inviato il racconto della propria esperienza. ”Questo si’ e’ un format vicino alla realta’ delle donne”, ha detto Gubitosi al quale, al suo arrivo in via Solferino, e’ stato chiesto un commento sulle parole della presidente della Camera Laura Boldrini che ieri ha definito una ‘scelta civile’ la decisione della Rai di non trasmettere il concorso di Miss Italia. ”Credo che concordiamo tutti sul fatto che Miss Italia sia un format desueto – ha sottolineato -: stiamo valutando al nostro interno se trovare un format nuovo per parlare di donne”.