ORA IN GALERA A VITA! | Arrestato il terrorista Battisti, le reazioni politiche in Italia

Mattarella, “venga presto consegnato alla giustizia italiana”. Conte, “è stata premiata la determinazione del governo”

ARRESTATO

Le agenzie di stampa italiana sono gonfie di dichiarazioni. Politici e rappresentanti delle istituzioni commentano, ciascuno a modo suo, l’arresto del terrorista Cesare Battisti, fermato in Bolivia nella notte. Si sta lavorando alla sua estradizione e a metà settimana dovrebbe già essere in Italia.

MATTARELLA, “VENGA PRONTAMENTE CONSEGNATO A GIUSTIZIA ITALIA”

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha espresso la sua soddisfazione per l’arresto in Bolivia del latitante Cesare Battisti. “Mattarella – si legge in una nota del Quirinale – si augura che Battisti venga prontamente consegnato alla giustizia italiana, affinchè sconti la pena per i gravi crimini di cui si è macchiato in Italia e che lo stesso avvenga per tutti i latitanti fuggiti all’estero”.

CONTE, “PREMIATA DETERMINAZIONE GOVERNO”

“Le famiglie Santoro, Torregiani, Sabbadin, Campagna potranno finalmente ottenere giustizia. La cattura e l’espulsione di Cesare Battisti sono un risultato atteso da oltre quarant’anni, che dovevamo soprattutto a loro, come pure alle altre vittime delle sue azioni criminali”. Lo dichiara il premier Giuseppe Conte. “Lo sforzo corale e perseverante dei nostri servizi di intelligence, delle nostre forze di polizia e dell’Interpol, la collaborazione delle Autorità brasiliane e boliviane e la determinazione di questo Governo stanno per essere finalmente premiati”.

SALVINI, “LA PACCHIA E’ FINITA”

Cesare Battisti e’ un “delinquente che non merita una comoda vita in spiaggia, ma di finire i suoi giorni in galera. La pacchia e’ finita”.

Arrestato Cesare Battisti, Salvini: “E’ cambiato il clima, in Italia chi sbaglia paga”

DI MAIO, “GIUSTIZIA E’ FATTA”

“Dopo 25 anni possiamo finalmente dire: giustizia è fatta! Cesare Battisti è stato arrestato e sconterà la sua pena in Italia. Grazie ad Alfonso Bonafede per il lavoro svolto! Un ringraziamento doveroso va fatto anche alle forze dell’ordine italiane e straniere, all’Interpol e all’Aise per l’impegno profuso. Il primo pensiero va ai familiari delle vittime che, per anni, hanno atteso che venisse fatta giustizia”. Lo dichiara il vicepremier e leader M5S Luigi Di Maio.

Arrestato il terrorista Cesare Battisti, Sottosegretario Merlo: “Il nuovo contesto politico ha sbloccato la situazione”

PICCHI, “GRANDISSIMA SODDISFAZIONE”

“Grandissima soddisfazione per l’arresto di Cesare Battisti, che sarà prestissimo in Italia”. Così il sottosegretario agli Esteri Guglielmo Picchi, il quale prevede che Battisti sarà trasferito in Italia “in brevissimo tempo” e ritiene che non ci sarà alcun ostacolo da parte boliviana.

DI STEFANO, “GRAZIE A FORZE DELL’ORDINE E MINISTRO BONAFEDE”

“Battisti sconterà la pena in Italia e così, finalmente, giustizia sarà fatta. Grazie per l’impegno e la tenacia alle nostre forze dell’ordine e al Ministro Alfonso Bonafede. Avanti così”. Parole di Manlio Di Stefano, sottosegretario M5S agli Affari Esteri.

RENZI, “ARRESTO BATTISTI BELLISSIMA NOTIZIA”

Il senatore del Partito democratico, Matteo Renzi: “L’arresto di Cesare Battisti in Bolivia e’ una bellissima notizia. Tutti gli italiani, senza alcuna distinzione di colore politico, desiderano che un assassino del genere sia riportato al piu’ presto nel nostro paese per scontare la sua pena in un carcere italiano. Oggi e’ una buona giornata per la giustizia”.

TAJANI, “MERITA LA GALERA”

“Cesare Battisti venga fatto rientrare quanto prima in Italia e sconti la pena senza alcuna concessione a suo favore. Un terrorista rosso che si e’ preso gioco delle vittime, dei loro familiari e dell’Italia intera merita di stare in galera!”. Cosi’ il presidente del Parlamento europeo e vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani.

MELONI, “PATRIE GALERE LO ASPETTANO A BRACCIA APERTE”

“Un plauso ai nostri servizi e agli agenti dell’Interpol per aver arrestato in Bolivia il terrorista comunista Cesare Battisti. Doveroso il ringraziamento al presidente brasiliano Bolsonaro: il suo intervento e’ stato decisivo per mettere fine all’impunita’ di Battisti. Le nostre patrie galere lo aspettano a braccia aperte per scontare, fino all’ultimo giorno e senza sconti e benefici, l’ergastolo”. Lo dichiara il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

CASINI, “SODDISFAZIONE PER ARRESTO”

“Esprimo soddisfazione per l’arresto di Cesare Battisti che, almeno in questo caso, spero sia un sentimento condiviso tra maggioranza e opposizione. Dobbiamo essere grati al governo brasiliano e alla professionalita’ del nostro team investigativo e alle forze di polizia”. Lo dice Pier Ferdinando Casini, presidente dell’Interparlamentare Italiana.