La Regione Sicilia scommette sui siciliani nel mondo

L’iniziativa, organizzata a Salina con il patrocinio della Regione siciliana, ha come obiettivo quello di valorizzare la storia dei siciliani e il loro cammino nel mondo

La Regione Sicilia e i direttori dei musei siciliani sull’emigrazione si siederanno per la prima volta tutti insieme attorno ad un tavolo per discutere del futuro, guardando alle radici e al passato del popolo siciliano.

Promotore del progetto è lo storico Marcello Saija, direttore del museo dell’emigrazione di Malfa, curatore di una mostra sull’emigrazione siciliana itinerante che sta girando la Sicilia e direttore del corso di laurea in Mediazione culturale e linguistica organizzato da Agorà Mundi al Consorzio universitario di Agrigento.

Il quotidiano La Sicilia oggi spiega che l’iniziativa, organizzata a Salina con il patrocinio della Regione siciliana, ha come obiettivo quello di valorizzare la storia dei siciliani e il loro cammino nel mondo.

La scelta dell’Isola non è casuale. Da lì, all’inizio del secolo scorso, partirono migliaia e migliaia di siciliani per l’Australia o gli Stati Uniti, e dove il 7 e l’8 settembre si svolgerà la tradizionale festa degli eoliani nel mondo.