GOVERNO | Conte verso le dimissioni, martedì mattina Cdm e poi il premier da Mattarella [VIDEO]

Per martedì mattina, alle ore 9, è convocato il Consiglio dei Ministri nel corso del quale il Presidente del Consiglio comunicherà la propria volontà di recarsi al Quirinale per dimettersi. M5S: “Passaggio inevitabile, unico sbocco alla crisi”. La destra chiede il voto

Giuseppe Conte verso le dimissioni. E’ quanto stanno battendo le agenzie nel momento in cui scriviamo. Per martedì mattina, alle ore 9, è convocato il Consiglio dei Ministri nel corso del quale il Presidente del Consiglio comunicherà la propria volontà di recarsi al Quirinale per dimettersi. Conte lascerà dunque palazzo Chigi per recarsi dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

“Il passaggio per il cosiddetto Conte ter è ormai inevitabile – dichiarano in una nota congiunta i capigruppo M5S di Camera e Senato Davide Crippa ed Ettore Licheri – ed è l’unico sbocco di questa crisi scellerata. Un passaggio necessario all’allargamento della maggioranza”.

“Noi restiamo al fianco di Giuseppe Conte – assicurano -, continueremo a coltivare esclusivamente l’interesse dei cittadini, puntiamo a uscire nel più breve tempo possibile da questa situazione di incertezza che non aiuta. Dobbiamo correre sul Recovery, seguire il piano vaccinazioni, procedere immediatamente ai ristori per le aziende più danneggiate dalla pandemia. Il MoVimento c’è, ed è pronto a fare la sua parte”, sottolineano.

La destra chiede il voto: “Il governo Conte e’ al capolinea. Gli italiani sono ostaggio dei loro continui litigi. Fratelli d’Italia propone fin dal primo giorno le elezioni: sono l’unico strumento per avere un esecutivo autorevole che ci tiri fuori da questa crisi economica e sanitaria”. Lo ha detto ai Tg il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida.

Fonti Leu osservano: “Per noi rimane l’obiettivo di allargare l’attuale maggioranza fondata sull’accordo Pd, Leu e M5S nel solco del progetto delineato la scorsa settimana alla Camera e al Senato da Conte”.

TONINELLI: “RENZI HA FATTO UN DISASTRO”

“Conte è la persona più adatta a portare il Paese fuori da pandemia e crisi economica. Se pensiamo che sia più utile che governi qualcuno che governa la Lombardia e possa prendere in mano il Paese in una situazione così difficile io mi metto le mani nei capelli. Renzi ha fatto disastro apocalittico. Conte bis o Conte ter cambia poco, bisogna fare le cose per bene”. Così il senatore Danilo Toninelli.