Export vino, l’Italia riconquista la leadership mondiale

L'Italia quindi ha fatto meglio dei suoi principali competitor europei (Francia e Spagna), che chiudono l'anno del Covid rispettivamente a -10,8% (a 8,7 miliardi di euro) e a -3,2%

Il nostro Paese quindi si è ripreso la leadership mondiale di esportazioni a volume con oltre 20,8 milioni di ettolitri (-2,4%) ai danni della Spagna

Secondo quanto si legge sulla Libertà, chiude a -2,3% il bilancio dell’export di vino 2020: un dato che significa 6,285 miliardi di euro e che fortunatamente offre un quadro ridimensionato delle perdite dovute alla crisi Covid.

L’Italia quindi ha fatto meglio dei suoi principali competitor europei (Francia e Spagna), che chiudono l’anno del Covid rispettivamente a -10,8% (a 8,7 miliardi di euro) e a -3,2%.

Il nostro Paese quindi si è ripreso la leadership mondiale di esportazioni a volume con oltre 20,8 milioni di ettolitri (-2,4%) ai danni della Spagna. Lo rilevano Ismea e Unione italiana vini (Uiv), che hanno elaborato i dati Istat relativi alle esportazioni di vino nei 12 mesi del 2020.