Minniti, “non escludo emigrazione degli italiani verso l’Africa”

“La società globale consentirà anche un intreccio di popoli; c'è un'ondata di cinesi verso l'Africa e altrettanti africani verso la Cina. Di tutto questo bisogna tener conto”

Marco Minniti, in una intervista ad Eugenio Scalfari, su Repubblica, non esclude che possa iniziare, in un futuro non così lontano, una emigrazione degli italiani verso l’Africa.

“Le antiche crociate servivano, con la scusa di recuperare la Terra Santa dove era nato il cristianesimo, a colonizzare un territorio dove i vari baroni dell’Europa dell’epoca si costruivano staterelli e castelli rendendo schiavi i palestinesi dell’epoca. La nostra crociata è esattamente l’opposto di quelle”, afferma Minniti.

“L’Africa – prosegue il ministro dell’Interno – fino a poco tempo fa vedeva lentamente diminuire la sua popolazione. In quarant’anni la situazione africana si è completamente capovolta. Ormai la popolazione in pochi anni è aumentata enormemente e ringiovanisce allo stesso modo e continuerà così. “Nella società africana aumenterà di conseguenza anche la cultura”.

“La società globale – conclude Minniti – consentirà anche un intreccio di popoli; c’è un’ondata di cinesi verso l’Africa e altrettanti africani verso la Cina. Di tutto questo bisogna tener conto e non escluderei affatto una emigrazione di europei e di italiani giovani e famiglie addirittura che si trasferiscono in Africa”.