Italiani all’estero, il ritorno in campo di Massimo Romagnoli: incontro MdL in Svizzera, già operativa la sede nazionale

"Da subito il MdL inizierà a lavorare sul territorio, l'obiettivo è avere un referente per ogni comune svizzero. Daremo grandi soddisfazioni a Forza Italia e al presidente Berlusconi"

On. Massimo Romagnoli, fondatore e presidente del Movimento delle Libertà

Come promesso l’On. Massimo Romagnoli torna in campo e lo fa con il suo Movimento delle Libertà. La scorsa settimana ha partecipato ad alcuni incontri in Svizzera insieme ai connazionali. Grande incontro a Bellinzona organizzato da Riccardo De Filippo, poi eletto all’unanimità coordinatore nazionale MdL in Svizzera.

Presenti all’incontro i coordinatori di Zurigo, San Gallo, Basilea, Berna, Ginevra, Losanna e Sion. Con l’occasione è stato siglato un accordo con l’UDC locale diretta dall’architetto Arturo Burini.

“I miei ringraziamenti vanno al coordinatore MdL Riccardo de Filippo per l’emozionante incontro organizzato a Bellinzona, ringrazio tutti gli amici presenti”, dichiara in una nota Romagnoli, che poi assicura: “Il Movimento delle Libertà darà delle grandi soddisfazioni a Forza Italia e al presidente Berlusconi“.

Già operativa la sede Nazionale in Svizzera del Movimento Delle Libertà, si trova in viale Stefano Francini 29 – 6500, Bellinzona.

Da subito il MdL inizierà a lavorare sul territorio, l’obiettivo è avere un referente per ogni comune svizzero, per poi, tra le altre cose, stipulare accordi con i partiti locali per interagire al fine di poter affrontare le problematiche degli Italiani in Svizzera. Riccardo De Filippo da oggi è operativo e girerà in tutta la Svizzera. Prossimi incontri – annuncia Romagnoli – a Olten e Lucerna”.

Sono stato accolto dagli amici con tanto calore e affetto, non me lo aspettavo a dire il vero, ma ciò mi ha fatto davvero molto bene al cuore, ne avevo bisogno; significa che la gente mi vuole bene e mi riconosce il lavoro fatto durante quasi vent’anni per le nostre comunità all’estero. Il Movimento delle Libertà – conclude il presidente Romagnoli – riprende da dove aveva cominciato: dal territorio e dai connazionali. C’è tanto lavoro da fare in vista della campagna elettorale, noi abbiamo già iniziato“.

NESSUN COMMENTO

Comments