Italiani all’estero, Arcobelli (CGIE): “Non passa la proposta di abolire il Columbus Day”

“I membri del Consiglio Comunale di Akron, Ohio, hanno respinto la richiesta di abolizione, confermando invece la celebrazione del Columbus Day”

Vincenzo Arcobelli

“Il Consiglio Comunale di Akron, Ohio, ha ascoltato la proposta del Consigliere Russel di abolire e sostituire la celebrazione di Cristoforo Colombo con “The indigenous Day”. Dopo un lungo dibattito ed i vari interventi fatti dai numerosi connazionali ed esponenti della comunità Italo/Americana giunti in massa per l’occasione, i membri del Consiglio Comunale hanno respinto la richiesta di abolizione, confermando invece la celebrazione del Columbus Day”. Lo rende noto in una nota Vincenzo Arcobelli, consigliere CGIE negli Stati Uniti e coordinatore del CTIM in Nord America.

“Un vivo ringraziamento va certamente al Delegato del CTIM in Ohio e Vice Presidente del Comites della circoscrizione consolare di Detroit, artefice dell’iniziativa assieme alle altre organizzazioni che fanno parte del Consiglio delle Associazioni Italo Americane della contea di Summit ad Akron, a quei Consiglieri – prosegue Arcobelli – che hanno votato contro ed a tutta la comunità che è rimasta unita e forte. Il nostro amico e delegato Catalano dice ‘Questo deve servire da esempio a tutti, l’unione fa la forza’”.

Secondo Arcobelli si tratta di “un breve respiro di sollievo, bisognerà continuare a tenere la guardia alta, la dimostrazione che quando si è uniti come da tempo chiede il CTIM in questo tipo di iniziativa e si interviene con una presenza numerosa, il risultato finale – conclude il consigliere CGIE – sarà quello da noi auspicato. Prepariamoci per la prossima! Viva il Columbus Day!”.

NESSUN COMMENTO

Comments