Italiani all’estero, il MAIE incontra la Comunità Italiana a Merlbourne

Si è tenuto nei giorni scorsi a Morwell (citta’ industriale a 150 km ad est di Melbourne) un incontro della comunità italiana, a cui ha partecipato circa un centinaio di connazionali residenti nella zona. Erano presenti, tra gli altri, Maryclare Cassisi Young (Presidente del COMITES), Sig. Antonio Scarati (in rappresentanza del Console Generale d’Italia Marco Matacotta Cordella), Francesco Pascalis (Coordinatore MAIE-Oceania e Consigliere CGIE), il Coordinatore del Patronato INAS-Australia Pietro Inserra, l’avv. Ubaldo Agliano’, il dott. Domenico Barbaro medico e  Presidente della Societa’ Dante Alighieri di Melbourne.

Nell’incontro sono stati affrontati vari argomenti di interesse generale quali il rinvio elezioni COMITES e CGIE, la rappresentanza degli italiani all’estero, i servizi consolari, i problemi pensionistici e le questioni mediche e  legali.

Nel suo intervento, Francesco Pascalis ha affrontato il problema dello stallo in cui si trovano gli attuali livelli di rappresentanza degli italiani all’estero (COMITES, CGIE, Parlamentari).

Il Coordinatore del MAIE  ha sottolineato: ”I COMITES ed il CGIE non vengono rinnovati ne’ riformati ed i Parlamentari eletti nelle file dei Partiti ufficiali italiani sono impotenti perche’ subiscono il forte condizionamento delle segreterie politiche, perciò, di fronte a questa situazione senza via d’uscita, oggi solo il MAIE di Ricardo Merlo si presenta come l’unica e concreta speranza per un vero cambiamento nell’approccio e nello sviluppo di una nuova e moderna politica per gli italiani all’estero: una scelta di autonomia dai partiti tradizionali, e di democrazia, nel rispetto di tutte le diverse anime che lo compongono e contribuiscono alla sua crescita in tutta la Circoscrizione estero”.

NESSUN COMMENTO

Comments