Crisi, Frattini: Monti più forte in Europa grazie a sostegno del Parlamento

‘Per una volta abbiamo vestito la maglia della nazionale senza dividerci in partiti. Il presidente Monti ha molta piu’ forza nel negoziato europeo avanzando la presenza di un largo appoggio parlamentare’. E’ questo il commento di Franco Frattini in diretta a Tgcom24 sul rapporto tra Italia ed Unione Europea.

‘Noi dobbiamo andare verso piu’ Europa nonostante la tentazione di sfilarsi dei singoli Paesi come fatto dal Regno Unito – prosegue l’ex ministro degli Esteri -. Inoltre bisogna compensare i sacrifici del Paese con qualcosa che venga dall’Europa: gli italiani fanno i compiti e l’Europa cosa fa? Servirebbero dei fondi non alle banche, ma liquidita’ per i cittadini. Io ho l’ottimismo della volonta’, davanti a tutti i sacrifici sarebbe irresponsabile pensare di non farcela’.

Sulle manifestazioni e gli scioperi, Frattini aggiunge: ‘E’ un immagine molto brutta, vera resistenza al cambiamento. Sulle liberalizzazioni, in teoria erano tutti d’accordo, ora che arrivano le misure ecco che le categorie manifestano la loro non volonta’ a contribuire. Tutti i settori devono contribuire, non solo i piccoli, anche le banche, le assicurazioni e i gruppi petroliferi. Io plaudo alla fermezza del ministro Cancellieri’.

In conclusione un’aggiunta sul ruolo dei partiti politici: ‘Tutti i partiti hanno il loro elettorato e possono nascere problemi come per il Pd sul lavoro o noi con i lavoratori autonomi, ma siamo un Paese responsabile. Ieri Alfano e Bersani hanno preso parola per testimoniare il massimo impegno’, conclude Frattini.

NESSUN COMMENTO

Comments