Consultazioni, Caiata (MAIE): “Chi ha vinto si metta d’accordo, no a governi tecnici”

Coordinatore della componente MAIE alla Camera: “Abbiamo piena fiducia nel presidente della Repubblica e siamo convinti del fatto che le forze politiche che hanno prevalso il 4 marzo debbano mettersi d'accordo per formare un governo”

“Abbiamo piena fiducia nel presidente della Repubblica e siamo convinti del fatto che le forze politiche che hanno prevalso il 4 marzo debbano mettersi d’accordo per formare un governo”: lo afferma

Salvatore Caiata, vice presidente del Gruppo Misto e coordinatore della componente “MAIE – Movimento Associativo Italiani all’Estero” della Camera dei Deputati, dopo l’incontro al Quirinale tra la delegazione del Gruppo Misto e il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha detto: “Abbiamo piena fiducia nel presidente della Repubblica e siamo convinti del fatto che le forze politiche che hanno prevalso il 4 marzo debbano mettersi d’accordo per formare un governo”.

Caiata, parlando proprio a nome della componente MAIE, al momento la più numerosa a Montecitorio, ha voluto precisare di non “vedere di buon occhio un governo tecnico” perché non rappresentativo del voto degli elettori.

A proposito di un eventuale ritorno al voto, “sarebbe la strada più democratica”, ha affermato il vicepresidente del Misto, “ma nessuno deve arrogarsi il diritto di indicare date al presidente della Repubblica”. Sul fatto di tornare a elezioni con la stessa legge elettorale Caiata si è detto “perplesso”.

Comments