Riforme, Berlusconi incontra Renzi: tempi brevi per la legge elettorale

Silvio Berlusconi ha incontrato questa mattina Matteo Renzi a palazzo Chigi. Con il leader di Forza Italia anche Gianni Letta: al termine dell’incontro, durate circa due ore, l’uomo di Arcore ha lasciato il palazzo del governo ed è salito in auto senza rilasciare dichiarazioni.

Durante l’incontro tra il premier e il leader azzurro, a palazzo Chigi è arrivato anche l’europarlamentare azzurro Raffaele Fitto. Al momento, tuttavia, non si sa se l’ex governatore pugliese abbia presto parte all’incontro sulle riforme e la legge e elettorale. Ricordiamo che negli ultimi mesi, soprattutto dopo le elezioni europee e il risultato non soddisfacente di Forza Italia, Fitto e’ stato in prima linea tra coloro i quali chiedono un cambio di passo e, soprattutto, nuovi metodi per la selezione della classe dirigente di Forza Italia, come le primarie a tutti i livelli.

Durante l’incontro fra Berlusconi e il premier, uno dei punti d’intesa riguarda tempi brevi per la riforma della legge elettorale che sarà incardinata al Senato prima dell’estate. "Vogliamo procedere rapidamente – ha spiegato Lorenzo Guerini, presente anche lui all’incontro – con l’Italicum subito dopo l’approvazione delle riforme costituzionali in prima lettura al Senato". Quanto alla possibilita’ di inserire nell’Italicum il voto di preferenza, il vicesegretario Pd risponde: "E’ un tema aperto che discuteremo con tutti".

"L’incontro con Berlusconi e’ stato positivo. E’ stato confermato l’impianto dell’accordo del Nazareno, andiamo avanti in quella direzione, i termini fondamentali reggono", aggiunge Guerini parlando con i giornalisti. Il vice segretario del Pd ha confermato l’incontro con il M5S: "Anche con il M5S faremo un incontro nelle prossime ore".

Intanto il Movimento 5 Stelle si fa sentire con Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera, che su Facebook scrive: “Berlusconi ha appena lasciato Palazzo Chigi. Ci aspettiamo che abbiano parlato delle preferenze nella legge elettorale. I cittadini devono poter scegliere".

Maria Elena Boschi, ministro delle Riforme, ai giornalisti che le chiedevano se dall’incontro Renzi-Berlusconi potesse arrivare una "accelerata" sulle riforme, ha risposto: “Mi auguro proprio di sì”. Entrando in Commissione Affari costituzionali del Senato Boschi ha detto di essere "sempre ottimista".