QUIRINALE | Sisto (FI): “L’Italia è pronta per una Presidente donna”

“Casellati o Cartabia? Sono nomi di qualità come altre donne del nostro Paese. Passo indietro di Berlusconi? Il gesto è nobile, ha rinunciato a diventare Presidente della Repubblica nell’interesse di una candidatura meno osteggiata da pregiudizi assolutamente ingiustificati”

Il Sottosegretario alla Giustizia Francesco Paolo Sisto è intervenuto su Radio Cusano Campus. L’esponente di Forza Italia ha fatto il punto sull’elezione del Presidente della Repubblica a poche ore dall’inizio delle votazioni.

“Silvio Berlusconi non ha mai detto di essere candidato – ha specificato Sisto – ha detto che stava pensando ad una sua candidatura politica. Ci ha pensato e ad un certo punto, visto il clima che si stava creando nei confronti del leader più votato di sempre, ha fatto questo passo indietro che qualcuno ha definitivo un passo avanti. Il gesto è nobile, ha rinunciato a diventare Presidente della Repubblica nell’interesse di una candidatura meno osteggiata da pregiudizi assolutamente ingiustificati. Rare volte le scelte politiche di Silvio Berlusconi sono state avventate. Anche in questo frangente ha dato lezione a tutti. Magari secondo qualcuno “ci poteva provare” ma la delusione è superata dalla nobiltà del gesto”.

Il centrodestra vuole comunque giocare un ruolo da protagonista. “Non mi dispiacerebbe fosse una donna. Di sicuro il centrodestra non si tirerà indietro di fronte ad una indicazione di uno o più candidati di prestigio. È evidente che oggi la coalizione è maggioranza relativa nel parlamento, siamo legittimati nel dare un’indicazione. Cartabia o Casellati? Si tratta di personalità assolutamente eccellenti. Si faceva anche il nome della Moratti e di altre. Sono figure di assoluta qualità ma non si può parlare di favoriti o sfavoriti. Mi sembra che il Paese sia maturo per una scelta al femminile”.