LINGUA ITALIANA | Vignali (Farnesina): l’immigrazione italiana in Belgio in un fumetto

Un'opera inedita realizzata dall'artista Antonio Cossu, fumettista belga di origine sarda e docente all'Accademia delle belle arti di Tournai

Luigi Vignali, direttore generale per gli Italiani all’estero alla Farnesina, intervenendo alla presentazione della Settimana della lingua italiana nel mondo (19-25 ottobre) ha spiegato che la direzione generale per gli Italiani all’estero del ministero degli Affari esteri “ha voluto utilizzare l’enorme potenziale divulgativo dei fumetti per raccontare l’emigrazione italiana in Belgio. Lo ha fatto raccontando una delle storie più famosa, che passa dalle miniere di carbone, ci conduce alla tragedia di Marcinelle e arriva ai giorni nostri”.

Si tratta, ha proseguito Vignali, del fumetto “Una storia importante. Settant’anni di immigrazione italiana in Belgio e oltre”, un’opera inedita realizzata dall’artista Antonio Cossu, fumettista belga di origine sarda e docente all’Accademia delle belle arti di Tournai.

La Direzione Generale per gli Italiani all’estero del ministero degli Esteri ha deciso di farsi promotrice di questa iniziativa editoriale sostenendo finanziariamente il Comites di Bruxelles, Brabante e Fiandre, che ha realizzato il fumetto.

“Un’opera distribuita nelle scuole italiane in Belgio, un’iniziativa virtuosa che vorremmo replicare”, sottolinea Vignali, ricordando i “tanti illustratori italiani che vanno all’estero per cercare fortuna. Una ‘fuga dei pennelli’ che vorremmo riuscire ad arginare o almeno vedere un flusso circolare”.