Euro chiude in caso, sotto 1,31 dollari su scia taglio tassi Bce

L’euro chiude in calo a 1,3069 dollari dopo il taglio dei tassi deciso dalla Bce. La moneta unica aveva reagito inizialmente all’annuncio con un balzo sopra quota 1,32 per poi arretrare, laddove a una riduzione del costo del denaro segue di solito sui mercati un immediato deprezzamento della valuta. Evidentemente gli investitori avevano ritenuto l’approccio di Francoforte troppo timido rispetto a quello della Federal Reserve, almeno prima che il presidente della Bce, Mario Draghi, assicurasse in conferenza stampa di essere pronto ad azioni ancora piu’ decise. Lo yen e’ stabile a 127,98 sull’euro e arretra a 97,94 nei confronti del biglietto verde.