Esodo estivo sì, ma smart e low cost: la condivisione dell’auto cresce del 200%

Siamo ormai nel pieno dei grandi esodi estivi e, nonostante la crisi, gli italiani non rinunciano alle ferie, trovando però nuove soluzioni per evitare il traffico e risparmiare sul budget delle proprie vacanze. Non solo partenze intelligenti quindi: i vacanzieri scelgono sempre più soluzioni low-cost che permettano di contrastare il caro benzina e i costanti aumenti dei pedaggi. Blablacar.it, il sito leader europeo nella condivisione di posti in auto, ha visto infatti triplicare le offerte di passaggio rispetto all’estate 2012. Dividere le spese di viaggio, condividendo il tragitto verso la località di villeggiatura prescelta, si dimostra sempre più un’alternativa credibile al tradizionale esodo di agosto, e il ride sharing si conferma la scelta di un numero crescente di italiani, anche perché così si risparmia più che con qualsiasi altro mezzo di trasporto. Con Blablacar.it si va da Milano a Roma con 30€, Milano-Bari costa solo 30€, Roma-Messina 35€, e così via per migliaia di tratte in Italia ed Europa. 

Secondo i dati elaborati da Blablacar.it, se ogni vacanziero in partenza condividesse un posto a bordo della sua auto, il numero dei veicoli circolanti potrebbe diminuire di oltre 6 milioni. Un dato che fa riflettere in queste giornate roventi sia dal punto di vista meteorologico che da quello della mobilità autostradale. Anche il risparmio di carburante sarebbe notevole: con questa soluzione si potrebbero risparmiare ben 400 milioni di euro, e le emissioni di CO2 si ridurrebbero di ben 450 mila tonnellate in un solo fine settimana. Nel periodo di Ferragosto BlaBlaCar.it stima che verranno condivisi solo in Italia quasi 10 milioni di chilometri, una distanza pari a 250 volte il giro del mondo.

L’estate ha visto, oltre ad una crescita nel numero degli utenti, un aumento esponenziale significativo dei km percorsi per ogni viaggio pubblicato: a luglio e agosto la lunghezza media dei passaggi offerti è superiore del 50% rispetto al resto dell’anno, grazie al traffico estivo dei vacanzieri. “In questi giorni stiamo notando sul nostro sito un grande aumento sia di offerte che di richieste di passaggio” dichiara Olivier Bremer, country manager di Blablacar; “abbiamo contattato alcuni degli utenti, e chiesto loro cosa li abbia spinti a sperimentare il nostro servizio: si va dalla giovane coppia che aveva ormai rinunciato alle vacanze a causa dei biglietti d’aereo troppo cari e ha risolto il problema con il viaggio condiviso, facendo anche amicizia, al militare in licenza che cerca dei villeggianti per condividere la tratta La Spezia-Palermo. Il viaggio condiviso, oltre a offrire vantaggi economici e a far diminuire il numero di auto in circolazione, permette anche di socializzare. Andare in vacanza con Blablacar è una soluzione conveniente e divertente”.

Viaggiare con il ride sharing è semplice. È sufficiente iscriversi gratuitamente al sito Blablacar.it, e inserire la città di partenza e la destinazione prescelta. In tempo reale è possibile visualizzare le offerte dei posti in auto inserite dagli altri utenti, e mettersi in contatto diretto con il guidatore conducente per definire i dettagli del viaggio. Per offrire un passaggio è sufficiente indicare sul sito ora e luogo di partenza, con le informazioni di contatto utili al passeggero, e indicare la cifra richiesta per contribuire alle spese di viaggio, che mediamente è di circa 5 centesimi di euro al chilometro.