CORONAVIRUS | Di Maio al G20: “L’Italia non aspetta, bensì ha voglia di reagire” [VIDEO]

“Lavoratori, imprese, Made in Italy, export, commercio estero. Va preservato tutto. Vanno tutelati tutti. Impieghero' ogni giorno per promuovere le nostre eccellenze nel mondo, per onorare la nostra terra e la nazione”

Luigi Di Maio, ministro degli Esteri, alla videoconferenza del G20 sul commercio ha lanciato un messaggio molto chiaro: l’Italia non intende affatto “aspettare” gli eventi, ma ha voglia di reagire per contrastare gli effetti del coronavirus.

“Vi voglio parlare con la massima trasparenza – ha detto Di Maio -. Sono due le emergenze in corso: una sanitaria e una economica, strettamente collegate tra di loro. Capite bene che non possiamo e non dobbiamo rimanere fermi ad aspettare gli eventi. Lavoratori, imprese, Made in Italy, export, commercio estero. Va preservato tutto. Vanno tutelati tutti”.

“Questo pomeriggio – dichiara il ministro su Facebook – ho partecipato al G20 sul commercio, in videoconferenza, e ho ribadito ai ministri degli altri paesi esteri che l’Italia non intende aspettare, bensi’ ha voglia di reagire”.

“Dobbiamo iniziare a preparare la strada per un rilancio forte della nostra economia e serve un’azione globale”, ha aggiunto.

Impieghero’ ogni giorno per promuovere le nostre eccellenze nel mondo, per onorare la nostra terra e la nazione. Il governo continuera’ a sostenere economicamente i cittadini, ad aprile infatti servira’ un nuovo decreto con altri miliardi da investire a favore di famiglie, lavoratori e imprenditori. Non ci fermiamo. Andiamo avanti con la massima determinazione”, ha concluso il titolare della Farnesina.