CORONAVIRUS | Billi (Lega): “Rimandare il referendum? Avvisare in tempo la rete consolare”

“Si tenga presente che la rete consolare si sta già preparando alla stampa del materiale elettorale che dovrà essere inviato entro metà marzo agli italiani residenti all’estero”

“Si avvisi in tempo la rete consolare in caso di rinvio del referendum costituzionale”. Lo ha chiesto in Aula durante il Question Time l’on. Simone Billi, deputato della Lega eletto in Europa, che ha proseguito: “Ottimizziamo le risorse ed evitiamo spese inutili a carico dei già magri budget dei Consolati”.

“Girano molti rumor sul fatto che, come misura precauzionale ed estrema – spiega Billi – in caso in cui il numero di contagi a causa del Coronavirus continui ad aumentare, si possa rinviare il referendum costituzionale già previsto per fine marzo. Se questo avvenisse, si tenga presente che la rete consolare si sta già preparando alla stampa del materiale elettorale” conclude il deputato della Lega “che dovrà essere inviato entro metà marzo agli italiani residenti all’estero. Il plico contenente la scheda votata dovrà invece pervenire al rispettivo consolato entro il 26 marzo”.