Romano Prodi e la Rai News ‘democratica’ – di Roberto Pepe

Nel dicembre del 2006, quando Curzi era Consigliere alla RAI di Viale Mazzini,  rimproverò l’allora Presidente del Consiglio  Prodi perché preferiva le interviste su Sky anziché quelle  redatte  dalla Rai: “Il presidente Prodi le interviste può farle anche da noi, magari con Rai News 24, e non solo su Sky Tg24!”.

Sandro Curzi rivendicava la professionalità della Rai: "Ha tutti gli strumenti per fare informazione corretta. E anche le interviste del genere caminetto". Rai News 24, "con la sua nuova veste grafica e le innovazioni che il neodirettore sta introducendo", potrebbe rappresentare "un’occasione che si aggiunge a Sky Tg24, che Prodi ha finora scelto".

Certo ora lo sappiamo benissimo di quale informazione corretta parlasse Curzi allora. Il Canale digitale Rai News, fu fondato dal giornalista Rai di lunga e profonda esperienza, Morrione, che fu anche il regista della campagna elettorale dell’Ulivo di Prodi. L’informazione fondamentalmente antigovernativa e fortemente di parte nelle interviste, propinata sia nei notiziari che nei cosiddetti approfondimenti di RAI News,  fa apparire in confronto, il TG3, un canale filo berlusconiano.

Il 27 agosto 2011, per esempio, a telecamera fissa, il nostro Professorone Prodi che ultimamente è “ricicciato” fuori a fianco del compagno Bersani, ha tenuto un comizio su Rai News di mezz’ora, durante una lezione tenuta alla “Scuola estiva della Rosa Bianca” di Terzolas nel trentino. Bisogna ammettere che Prodi ha imparato bene la lezione di Curzi su come muoversi nei feudi “democratici”…. E Rai News (emittente pubblica, pagata con i soldi del cittadino) esegue bene il proprio mandato “canalizzato” dall’allora consigliere Curzi!

NESSUN COMMENTO

Comments