Violentata e picchiata a Perugia, arrestato fidanzato congolese

Con voce flebile ha chiamato il 112 chiedendo aiuto per essere stata violentata e picchiata da un ventiduenne del Congo, con il quale da circa un anno aveva una relazione sentimentale, a casa di quest’ultimo: una giovane studentessa universitaria perugina e’ stata cosi’ soccorsa dai carabinieri che subito dopo hanno arrestato lo straniero. Trovato in casa mentre apparentemente dormiva. Lei, invece, e’ stata ricoverata in ospedale (con una prognosi di 30 giorni).

L’episodio e’ avvenuto in un appartamento di via Eugubina. Non lontano dal centro del capoluogo umbro. Quando ha chiamato il 112, la studentessa, con tono basso, ha indicato solo la via e il numero civico del palazzo dove si trovava. I militari sono pero’ riusciti a rintracciare da dove era partita la richiesta d’aiuto. Una volta in casa hanno trovato il congolese tranquillamente nel letto della sua camera e che – secondo gli investigatori – faceva finta di dormire.

Dagli accertamenti e’ emerso che intorno alle 5 di ieri lo straniero – risultato in regola con il permesso di soggiorno, senza un’occupazione stabile e con piccoli precedenti per furto e lesioni – si era fatto accompagnare a casa dalla fidanzata pretendendo quindi di avere un rapporto sessuale con lei. Probabilmente la giovane l’aveva seguito nell’abitazione nel timore di violenze, come sembra ce ne fossero state gia’ in passato (ma mai denunciate). In seguito al rifiuto – hanno accertato i carabinieri – la giovane e’ stata ‘brutalmente’ violentata e picchiata. Dopo essere stata soccorsa dai carabinieri e’ stata portata in ospedale con un’ambulanza del 118 e ricoverata.

Con gli investigatori lo straniero ha invece negato ogni addebito. Ha spiegato loro di avere passato la notte tra sabato e ieri in una discoteca di Ponte San Giovanni, alla periferia di Perugia, e di essere rientrato a casa insieme alla fidanzata. Non ricordando comunque l’orario e cosa fosse successo poi.

Nella sua camera da letto, i carabinieri della compagnia del capoluogo umbro hanno pero’ trovato indumenti sporchi di sangue e riscontrato tracce ematiche anche su uno dei due cuscini e sul lenzuolo. Il ventiduenne e’ stato cosi’ arrestato per violenza sessuale e lesioni personali. Sempre i carabinieri di Perugia stanno intanto indagando dopo che una giovane originaria dell’est europeo ha denunciato di essere stata violentata in casa da una persona che probabilmente conosce. La straniera la scorsa notte e’ stata medicata al pronto soccorso dell’ospedale per ecchimosi agli arti superiori giudicate guaribili in dieci giorni e per la presunta violenza. Del fatto e’ stato subito informato il personale dell’Arma che sta svolgendo accertamenti nel massimo riserbo.