Sparatoria in discoteca, 3 feriti. Arrestato 20enne, militari sulle tracce del complice

Hanno cominciato a sparare come pazzi all’interno di una discoteca dove non sarebbero dovuti entrare, perché respinti all’entrata del locale dai due buttafuori. Scoperti dopo avere raggiunto l’interno del locale attraverso un ingresso secondario, hanno tirato fuori le pistole e hanno fatto fuoco. Tutto è successo la scorsa notte, intorno alle 4,30 del mattino, in una discoteca a Pontecagnano, nel salernitano: il locale “Dolcevita”.

I due delinquenti, giovani, nella sparatoria hanno ferito tre persone: i due buttafuori di 36 e 46 anni e un 21enne frequentatore della discoteca, colpevole solo di trovarsi nella traiettoria di un proiettile impazzito mentre stava consumando un drink al bar del locale. I tre feriti – alla spalla, alle gambe, ai glutei – sono stati trasportati d’urgenza da tre ambulanze del 118 all’ospedale Ruggi d’Aragona di Salerno, e sottoposti nella prima mattinata a delicati interventi chirurgici.

Dopo la sparatoria, sul posto sono giunti i carabinieri della compagnia di Battipaglia e nel nucleo radiomobile che hanno arrestato S.C, 20enne salernitano, uno dei due giovani che hanno fatto fuoco all’interno della discoteca. L’altro complice si è dato alla fuga, ma i militari sono sulle sue tracce.