Sondaggio, le riforme non fregano a nessuno: gli italiani vogliono lavoro

Secondo un sondaggio realizzato in esclusiva da Ixè per Agorà, Rai3, la fiducia nel presidente del Consiglio, Matteo Renzi, è al 54%. Il dato è sceso dell’1% rispetto alla settimana scorsa. Il premier stacca Grillo di 35 punti percentuali (19%) e Berlusconi di 37 (16%).

Sul lungo periodo, rispetto alla fase pre-elettorale, in cui la fiducia nel suo operato era al 49%, Matteo Renzi ha guadagnato consensi, e la fiducia nel suo governo si è mantenuta i in media fra il 50% e il 53%. Tutti i leader perdono l’1% in una settimana, tranne Matteo Silvini, stabile al 17%. In seconda posizione il Presidente Napolitano (38%).

Più di un italiano su due (52%) dichiara di avere fiducia nel governo. Fra gli elettori di centrosinistra, la fiducia nel governo e’ all’86%. Tra gli elettori di centrodestra, la percentuale e’ del 40%. Nel campo del Movimento 5 Stelle, il 23% degli elettori si dice fiducioso nell’operato dell’esecutivo.

Per lo stesso sondaggio il 49% degli elettori di Forza Italia è favorevole alla decisione di Silvio Berlusconi di aprire al riconoscimento delle coppie omosessuali. Il 43% dell’elettorato azzurro si dice invece contrario. L’8% non prende posizione e dichiara di non avere un’opinione chiara in proposito.

NIENTE VACANZE PER 6 ITALIANI SU 10 Quest’anno il 60% degli italiani non andra’ in vacanza. Un’esigua minoranza, pari al 4%, dichiara che spendera’ di piu’.

LAVORO E’ PRIORITA’ Per oltre un italiano su due la priorita’ del governo deve essere l’emergenza lavoro. Ad aprile, quattro mesi fa, la pensava cosi’ il 58% degli intervistati. Secondo l’ultimo sondaggio Ixe’, la modifica della legge elettorale e’ una priorita’ per il 5% degli italiani. L’attuazione di riforme costituzionali lo e’ per il 4%. Il taglio dei costi della politica e’ avvertito come urgente dal 15% degli intervistati.