Le bufale di Grillo sul web e il mestiere del giornalista

“Gli esponenti dei 5stelle sono molto meglio del loro capo, l'unica cosa buona che possono fare per il futuro del loro movimento è staccarsene”

Quello che mi fa veramente avvelenare è questa retorica secondo la quale chiunque può fare bene qualsiasi cosa. Un giornalista è una persona che ha una sua professionalità ed è abituato a verificare i fatti. E dovrebbe essere giudicato da una giuria composta da persone senza specifiche competenze sul tema, che magari, quando leggono Lercio, prendono quelle notizie per buone?

Grillo invade da anni la rete di false notizie e quello che è più grave è che lo ha fatto anche scherzando con la salute delle persone, contribuendo a diffondere storie non attendibili su fantomatiche cure miracolose.

Io non vado a insegnare a un fiscalista come si fa un 730, non capisco perchè un tizio qualsiasi dovrebbe insegnarmi il mio lavoro.

Il diritto/dovere di rettifica esiste già, ma Grillo ha scoperto ieri che un avviso di garanzia non è una condanna, figuriamoci se oggi può studiarsi la legge sulla stampa, non vorrei destabilizzarlo troppo con tutta questa cultura poverino.

Gli esponenti dei 5stelle sono molto meglio del loro capo, l’unica cosa buona che possono fare per il futuro del loro movimento è staccarsene, ma dubito che il super ego di Grillo si sottoporrebbe al giudizio di qualcuno visto che non si sottopone nemmeno a quello della sua coscienza.