Lazio, Santori (Fdi): “Milioni per gli immigrati, ma per gli italiani non ci sono fondi”

“Uno schiaffo sul volto di tutte quei cittadini italiani ai quali non viene garantita l’assistenza in casa o l’accompagno con la scusa che non ci sono fondi”

Immigrati a Milano

“Un bel regalo di Natale per il business dell’accoglienza, che nel solo mese di dicembre si vede arrivare una pioggia di euro dai bandi della Prefettura per migranti e richiedenti asilo. Al Cpr di Ponte Galeria vanno ben 8.847.350,40 euro più Iva per la gestione di 210 posti, per la durata complessiva di 36 mesi. Ma il clou sono i 356.123.565,00 euro della gara europea “volta alla conclusione di un accordo quadro con più soggetti economici, per la durata di due anni, per l’affidamento dei servizi di accoglienza e dei servizi connessi ai cittadini stranieri richiedenti asilo presso strutture temporanee ubicate nella Città Metropolitana di Roma Capitale””. E’ quanto dichiara Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia.

“Un fiume di soldi – prosegue Santori – per l’arco di tempo che va dal 1 gennaio 2018 al 31 dicembre 2018, riguardante 8.199 posti presunti nel territorio capitolino e dell’hinterland, per un totale complessivo di 364.970.915,4 in un anno e mezzo. Uno schiaffo sul volto di tutte quei cittadini italiani ai quali non viene garantita l’assistenza in casa o l’accompagno con la scusa che non ci sono fondi. Intanto il florido business dei centri d’accoglienza continua a gonfiare le tasche dei soliti noti, con i Cas gestiti sempre dalle solite associazioni che tra Roma e provincia fanno affari d’oro. Loro brindano – conclude -, mentre migliaia di italiani non potranno permettersi nemmeno il cenone”.