Italiani nel mondo, Roberto Menia a Berna per i 50 anni del CTIM

Assenti tutti i parlamentari eletti nella ripartizione estera Europa. Anche il leghista Billi, eppure era previsto un suo intervento…

Un momento dell'evento CTIM a Berna

Presente a Berna lo scorso 8 dicembre per festeggiare il cinquantesimo del Comitato tricolore degli italiani nel mondo, evento organizzato perfettamente dalla dottoressa Manuela Orrigo, l’On. Roberto Menia ha trattato diversi temi cari agli italiani all’estero.

Assenti tutti i parlamentari eletti nella ripartizione estera Europa, nonostante nel programma distribuito nei giorni precedenti fosse prevista la partecipazione almeno dell’Onorevole Simone Billi-Lega, con un suo intervento.

Di certo non un bel gesto da parte di chi è stato eletto anche con i voti degli italiani in Svizzera e Governa il Paese.

Il segretario Generale del CTIM Italia, On. Roberto Menia, è un politico che conosce nei particolari la storia dell’emigrazione italiana, che ha combattuto per i diritti acquisiti nel tempo al fianco dell’unico Ministro degli italiani all’estero della nostra amata Repubblica, amatissimo Ministro Mirko Tremaglia, del quale si sente la mancanza nel cuore e nella vita politica di tutti i giorni.

Trenta minuti molto intensi quelli del discorso di Menia: la nuova emigrazione, molto differente da quella del primo dopoguerra, descritta nelle sue nuove peculiarità, il nuovo emigrato solo con se stesso e non più facente parte di una comunità intera in movimento verso l’estero, come accadeva in passato.

Roberto Menia durante il suo intervento a Berna

Tra le tante ottime osservazioni questa è stata una importante riflessione per poter iniziare un percorso differente veramente efficace verso i bisogni e le reali esigenze di questa nuova emigrazione italiana. Solo nel 2017 circa un milione di italiani hanno provato ad emigrare lasciando l’Italia da soli.

Un bellissimo discorso, tante foto del passato e recenti, immagini dei treni pieni di emigrati che tornavano in Italia per votare, foto storiche ricche di significati, un vero momento di patriottismo a cuore aperto, impossibile non emozionarsi per argomenti e immagini.

Sicuramente all’Onorevole Menia vanno fatti i complimenti e un grande in bocca al lupo per il suo futuro, privato e pubblico, con l’augurio che continui, come fatto sin ad oggi, la sua politica di apertura e sostegno verso la grandissima comunità italiana residente all’estero.

La giornata è stata all’insegna del tricolore, la voce della stimata artista Anna Maria Zecca ha allietato tutti i presenti in modo coinvolgente dopo tutti gli interventi, hanno ballato e hanno cantato gli italiani presenti all’evento, tutti particolarmente entusiasti della splendida voce della cantante italiana.