Italiani in Argentina, Sangregorio (USEI) e la sua battaglia per Colombo [FOTO e VIDEO]

Il presidente USEI: "La comunità italiana vuole che Colombo torni dov’era e noi scendiamo in campo per unirci ai nostri fratelli italiani in questa battaglia"

Eugenio Sangregorio, presidente USEI, partecipa alla manifestazione "Colon en su lugar", a Buenos Aires

Eugenio Sangregorio, presidente USEI – Unione Sudamericana Emigrati Italiani, continua a lottare nella sua Argentina per restituire il monumento a Colombo al suo luogo originale, davanti alla Casa Rosada, sede del governo argentino.

“La comunità italiana vuole che Colombo torni dov’era e noi scendiamo in campo per unirci ai nostri fratelli italiani in questa battaglia”, spiega Sangregorio, che ha partecipato a una manifestazione a favore del monumento a Colombo insieme a tanti altri connazionali.

“Come USEI siamo presenti alle mobilitazioni in difesa del nostro patrimonio culturale italiano. Grazie a tutti coloro che ci hanno permesso di fare squadra e di far sentire la nostra voce con maggiore forza. Senza una forte unità di intenti – commenta sul proprio profilo Facebook l’imprenditore calabrese – nulla sarebbe stato possibile”.

Eugenio Sangregorio, mentre lavora sul territorio a Buenos Aires, continua a tenere stretti contatti con Roma. Tornerà nella capitale d’Italia nelle prossime settimane per importanti incontri politici e istituzionali. Continuate a seguirci su ItaliaChiamaItalia e restate informati.